Monza Brianza

Dai detenuti di Monza un messaggio concreto di solidarietà

2 minuti di lettura

02/01/2013

Un particolare e originale progetto, denominato "DUE C" voluto dal Comitato provinciale per l'UNICEF di Monza e Brianza, e dal suo Presidente Anna Miccoli, dalla Direzione della Casa Circondariale di Monza, dott.ssa Maria Pitaniello, e dall’Ins. Fina Quattrocchi e dal CTP Confalonieri di Monza ha visto la creazione di un laboratorio, all’interno delle rispettive sezioni, per la realizzazione delle Pigotte da parte delle detenute, e di palline natalizie da parte dei detenuti.

Un ruolo determinante nella riuscita del progetto l’ha avuto la dott.ssa Michelangela Barba che ha curato la complessa parte organizzativa. Guidate dalla instancabile “produttrice” di Pigotte, la volontaria dell'UNICEF Rosella Viganò, le volontarie Antonella Bonaiti, Laura Boscolo, Carla Valli e la segretaria del Comitato Provinciale Arianna Ietri, insieme ai detenuti hanno lavorato con tenacia ed entusiamo producendo, in meno di due mesi, e con una frequenza settimanale, 56 Pigotte e 64 originali palline per alberi di Natale.

L’iniziativa, di indubbio valore sociale, ha portato le detenute ad esprimere messaggi personali letti in occasione dell’inaugurazione della mostra, avvenuta il 15 dicembre nella Biblioteca del carcere, a riconoscere il valore della loro esperienza, la scoperta della solidarietà e delle iniziative dell’UNICEF.

Alla mostra delle Pigotte è stata anche associata un’interessante mostra fotografica, curata da Stefania Cuccu, che riprende le mani delle detenute durante le varie fasi di confezionamento della pigotta. Foto e riflessioni dei detenuti sono stati raccolti in una pubblicazione, donata in anteprima alla Direttrice della Casa Circondariale.

Il Comitato Provinciale UNICEF nel giorno della vigilia di Natale ha voluto ringraziare i detenuti portando loro dei doni materiali e un messaggio d’incoraggiamento a proseguire nell’impegno sociale per reinserirsi nella società. 

02/01/2013

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama