Monza Brianza

Monza: numerose le iniziative nel territorio per celebrare i 25 anni dei diritti dei bambini

4 minuti di lettura

08/01/2015

Per festeggiare il 25° Anniversario della Convenzione sui diritti dei bambini e adolescenti ben 7 Comuni hanno chiesto la presenza di UNICEF.

BESANA IN BRIANZA: l'I.C. Giovanni XXIII ha voluto festeggiare il riconoscimento di Scuola Amica dell’ UNICEF, iniziato lo scorso anno e rinnovato per l'anno scolastico in corso organizzando una significativa cerimonia in coincidenza con il 25° anniversario della firma della Convenzione. Presenti i rappresentanti del Consiglio Comunale dei ragazzi con il loro Sindaco, Ellen Barlow, il Sindaco Prof. Cazzaniga, l’Assessore alla pubblica istruzione Pirovano, il Presidente del Consiglio Comunale Villa. 

I bambini della scuola primaria hanno dato voce alla scenografia realizzata dai ragazzi dove erano raffigurati i diritti di ogni bambino e si è quindi proceduto alla consegna al Dirigente Scolastico prof.ssa Biraghi dell'attestato di Scuola Amica dell’UNICEF da parte della Responsabile dell'Ufficio Scolastico Territoriale e della Presidente del comitato per l'UNICEF di Monza e Brianza. 

BERNAREGGIO: Il percorso iniziato questo anno scolastico con l’adesione a “SCUOLA AMICA” ha stimolato i ragazzi della Scuola Secondaria a festeggiare il 25° Anniversario della Convenzione in modo proficuo allestendo un albero con i cartelli dei diritti e dando lettura di una storia significativa “il Muro di Gigi”. La giornata ha visto la partecipazione di due volontarie, Rosella e Annamaria, che sono intervenute portando il saluto dell’UNICEF e allestendo un banchetto per la vendita delle “pigotte”, che molti ragazzi hanno adottato. 

VILLANOVA: Con bambini della scuola Primaria e la presenza delle insegnanti e Dirigente d’Istituto hanno raccontato insieme alle volontarie Arianna e Dionella, il lavoro svolto in classe con la realizzazione di cartoncini ritagliati a forma di foglie riportanti i diritti di ogni bambino che sono stati attaccati all’albero dei diritti. Sono stati momenti pieni di partecipazione e soprattutto di aggregazione. 

AICURZIO: Arianna e Dionella si sono spostate alla Scuola elementare del Comune di Aicurzio, dove con una rappresentante dell’Associazione “UN MONDO A COLORI” hanno letto e commentato una lettura sull’unione dei popoli, coinvolgendo i bambini in una rappresentazione simbolica di abbattimento delle barriere rappresentate da un “muro”.

CERIANO LAGHETTO: Altre due volontarie, Annamaria e Giovanna, sono intervenute presso la scuola dell’infanzia all’ evento organizzato dalla locale Biblioteca Comunale dove erano presenti oltre all’animatrice referente Sig.ra Renata, il Sindaco e l’Assessore alla Cultura. I bambini più piccoli sono stati coinvolti in una lettura di una fiaba, “Il Mago Linguaggio”, che tratta dei diritti alla salute e alla pace; una diversa lettura di brani, gestita dalla Sig.ra Renata è stata invece dedicata ai bambini più grandi. La giornata si è conclusa con una conviviale merenda. 

MONZA: Le volontarie Giovanna e Teresa erano presenti nella scuola Primaria “Buonarroti” dell’I.C. Foscolo dove hanno partecipato alla realizzazione del progetto “Aggiungi un posto in classe” proposto ai bambini delle classi prime. Tale progetto mira a sensibilizzare i bambini al senso dell’accoglienza e della solidarietà, coinvolgendoli nell'accogliere nella classe un bambino (simboleggiato da una Pigotta), prendendosene cura con l’aiuto delle maestre, mamme e nonne. Ogni bambino è stato sensibilizzato nell'individuare e far valere i diritti del “nuovo arrivato” anche attraverso la costruzione simbolica di una casa, dandogli un nome e prodigarsi per una “vera” accoglienza in classe. 

SEREGNO: Presentazione del Libro, “imPARIaSCUOLA” presso l’I.C. Aldo Moro il testo racchiude le tappe del progetto iniziato nel 2011, che ha visto coinvolte alcune scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di 1° e 2° grado, con lo scopo di promuovere una cultura di genere e di valorizzazione delle differenze nelle scuole del territorio, con un’attenzione specifica ai temi del lavoro e delle pari opportunità. Un “corto” prodotto dagli studenti ha concluso il tema della giornata. All'incontro era presente la Prof.ssa Sironi, volontaria UNICEF, che ha ricordato la nascita, nel lontano 1999 UNICEF in Brianza, proprio all'interno della Scuola A. Moro e oggi capofila del Progetto.

08/01/2015

News locali correlate

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama