Ragusa

Emergenza Ucraina: la Campagna di raccolta fondi promossa da UNICEF Ragusa ha importante riscontro in provincia

5 minuti di lettura

22/03/2022

In perfetta linea con le direttrici nazionali, il Comitato Provinciale per l’Unicef di Ragusa ha attivato all’indomani dello scoppio della guerra in Ucraina una fervente campagna di raccolta fondi, che in provincia ha trovato una significativa risposta.

Attraverso una comunicazione chiara e costante – spiega la Presidente Provinciale Elisa Mandarà abbiamo condiviso il lavoro dell'Unicef sul campo e fornito puntuali aggiornamenti sul quadro dell’emergenza, lanciando quindi un appello alla solidarietà verso le bambine e i bambini ucraini, verso un popolo straziato da un’aggressione terribile. Abbiamo coinvolto scuole, enti, privati, illustrando i programmi Unicef di intervento d’emergenza per Sanità e Nutrizione, Acqua e Igiene, Protezione dell’Infanzia, Istruzione, Protezione Sociale. La risposta della nostra provincia è davvero solida, sinceramente commovente”.

In Ucraina e nei paesi di confine Unicef opera, fornendo a bambini e famiglie assistenza medica, acqua potabile, kit di primo soccorso, coperte calde e supporto psicologico.
Sono stati aperti numerosi Blue Dots Unicef, che forniscono assistenza ai bambini e alle famiglie in transito.
In un contesto operativo di estrema complessità l’Unicef sta operando senza sosta per il potenziamento dei programmi d’emergenza, grazie alla presenza di oltre 140 operatori sul campo, le strategie sviluppate nei precedenti 8 anni di emergenza nell'Ucraina orientale e i partenariati operativi per gli interventi sul campo in tutto il paese. Nei paesi limitrofi l’Unicef opera attraverso gli Uffici sul campo, l’invio di aiuti e i Blue Dots per l’assistenza a bambini e donne in fuga dall’Ucraina.

In provincia hanno aderito alla importante Campagna diverse scuole, gli Istituti Comprensivi “Gesualdo Bufalino” di Pedalino (la Scuola ha devoluto una donazione speciale a UNICEF anche per la Campagna Pigotta, adottando la “Pigotta Ucraina”), “Antonio Amore” e “Giuseppe Rogasi” di Pozzallo, “Luigi Capuana” di Giarratana, “Francesco Crispi” di Ragusa, “Carlo Amore” di Modica. Con questi istituti si è attivato anche il Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Ragusa.
Si tratta di scuole particolarmente sensibili alla mission Unicef – chiarisce la Presidente Mandaràin quanto “Scuole Amiche delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”, che hanno abbracciato l’omonimo Progetto UNICEF –MI; lavoriamo in stretta collaborazione con i docenti referenti del Progetto e in sintonia con i dirigenti scolastici; questo ci consente un lavoro ideale e operativo armonico e proficuo, che mira al protagonismo dei ragazzi nella promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Il dramma in atto della guerra ha scatenato un moto culturale consapevole di solidarietà e una riflessione viva sui diritti dei minori, sui valori assoluti della pace e del rispetto umano”.

Le scuole si stanno misurando non solo in una generosa campagna di raccolta fondi, ma anche in attività multidirezionali, grafiche, video, persino in civili flashmob, come quello che ha organizzato l’I. C. “Antonio Amore” di Pozzallo (link video: https://www.facebook.com/2397513507161454/posts/3159320557647408/?d=n ).

Tra gli enti che, attraverso donazioni del personale, hanno aderito all’iniziativa pro Ucraina, la Procura della Repubblica di Ragusa, tra i cui funzionari vi è un nucleo importante di Volontari Unicef attivi.
Alla campagna Unicef hanno concorso anche i dipendenti dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Ragusa.

Il Comitato Provinciale Unicef di Ragusa ha ricevuto il sostegno da parte della Banca Agricola Popolare di Ragusa nella Campagna di raccolta fondi destinata all'Emergenza Ucraina. La direzione centrale ha accolto la richiesta, estendendo l'abbraccio alla Campagna Unicef a diverse sedi, in diverse città della provincia, Ragusa, Scicli, Modica, Vittoria.

Il primo interlocutore è stato il direttore dell'Agenzia di Scicli Francesco Barrera, che ha accolto la Presidente Provinciale Elisa Mandarà per il posizionamento della postazione Unicef presso la sede di via Colombo.
Col Direttore Barrera e la Presidente Mandarà è intervenuta Tina Mezzasalma, Volontaria iblea UNICEF e funzionaria della Bapr, che si è spesa nella mediazione dell’istanza della Presidente.

È in definizione un evento legato all’arte, presso il SilvaSuri Museum di Marina di Ragusa, con la partnership del Comitato Unicef Ragusa: il noto artista Turi Sottile ha disposto la donazione di sue opere grafiche, in una manifestazione i cui proventi andranno interamente devoluti all’Unicef e destinati all’Emergenza Ucraina.

L’ultimo aggiornamento sull’emergenza Ucraina e sull’azione dell'Unicef tanto in Ucraina che nei pasi limitrofi (Aggiornamento n. 3 - 18 marzo 2022) è pubblico e postato al seguente link nella pagina web http://www.Unicef.it/emergenze/ucraina dedicata all'emergenza, cui si rinvia per l’aggiornamento periodico degli sviluppi della crisi e dell'azione dell’Unicef, con data di aggiornamento in calce alla pagina.
Nelle foto, con didascalie esplicative, alcuni degli interventi dell’Unicef sostenuti in Ucraina sotto traccia, attraverso partenariati strategici con le controparti istituzionali e le organizzazioni locali.

È importante sostenere l’Unicef anche in questa straziante emergenza. È possibile anche presso il Comitato Provinciale per l’Unicef di Ragusa (la sede fisica è a Scicli, ma i Volontari raggiungono tutta la provincia) raccogliere fondi a sostegno dell’emergenza Ucraina. È possibile donare qualsiasi importo, dietro regolare ricevuta.

Per info: Comitato Provinciale di Ragusa per l'UNICEF 
cell. 342 7665313; mail: comitato.ragusa@Unicef.it
Offerte su: COMITATO PROVINCIALE DI RAGUSA PER L’UNICEF
Causale: EMERGENZA UCRAINA
IBAN: IT10K0306909606100000117766

Il Comitato Provinciale per l’UNICEF di Ragusa gode del Patrocinio del Comune di Scicli.
A supporto del Comitato anche l’agenzia di Comunicazione MediaLive.

Francesco Barrera, Elisa Mandarà e Tina Mezzasalma

                 

                 I.C.S. "Antonio amore" di Pozzallo

                         

                         I.C.S. "Gesualdo Bufalino" di Pedalino

22/03/2022

News locali correlate

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama