[/campagne/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Minorenni migranti e rifugiati

Samengo (UNICEF Italia) "Azioni concrete per difendere i diritti dei bambini vulnerabili"

1 ottobre 2020 - Si è svolto a Roma un cordiale incontro tra la Sottosegretaria di stato alla Salute Sandra Zampa e il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo, alla presenza di Anna Riatti, Coordinatrice per il programma dell'UNICEF in favore dei bambini e adolescenti migranti e rifugiati in Italia.
 
«L’incontro è servito per porre le basi per una proficua collaborazione tra l’UNICEF e il Ministero della Salute e per progettare nei prossimi mesi azioni sinergiche concrete che possano migliorare le condizioni di tanti bambini e bambine che vivono nel nostro Paese» ha dichiarato il presidente Samengo.
 
«Ringrazio per la grande disponibilità la Sottosegretaria Zampa, da tanti anni impegnata a difesa dei diritti dei bambini, in particolare di quelli più vulnerabili.»
 
Molti, e tutti rilevanti per la salute e il benessere dei bambini, i temi trattati durante l’incontro, che verranno sviluppati nella collaborazione tra UNICEF e Ministero della Salute: dall'allattamento, la cui pratica va garantita e promossa sempre di più anche nei luoghi pubblici, alle vaccinazioni, che rimangono un fondamentale intervento di salute pubblica, per cui appare necessario assicurare che le coperture vaccinali siano le più alte possibili ed uniformi in tutto il territorio nazionale, fino al potenziamento dei servizi socio-sanitari, avendo una particolare attenzione alle fasce più deboli. 
 
Durante l’incontro si è parlato anche di due temi emergenti:  
  • Salute mentale di bambini e adolescenti: il periodo di confinamento vissuto la scorsa primavera, determinato dall'emergenza da COVID 19, ha contribuito a portare all'attenzione generale questa problematica. A questo tema sarà dedicato il rapporto globale dell'UNICEF "La Condizione dell'infanzia nel mondo 2021".
  • Promozione del nuovo Codice etico del Diritto della persona di minore età alla salute e ai servizi sanitari, curato dalla rete dei Garanti regionali dell’Infanzia e dell’adolescenza e delle Province autonome di Trento e Bolzano e recentemente presentato a Bari dal Garante dei Diritti del Minore della Regione Puglia Ludovico Abbaticchio: nato dal processo di attualizzazione della Carta dei diritti dei bambini in ospedale, è uno strumento innovativo e importante di tutela della salute dei bambini e degli adolescenti. 
Infine è stata sottolineata l’attenzione per le fasce più vulnerabili della popolazione minorile che vive in Italia, tra le quali i minorenni stranieri non accompagnati, rifugiati e appartenenti a minoranze.