[/italia/regioni/province/]
AREA

Piemonte

A Torino le iniziative UNICEF per la 31^ Giornata Mondiale dell'infanzia e dell'adolescenza

12 novembre 2020 - Il 2020 assume per bambine, bambini e adolescenti e per tutti gli adulti coinvolti nella loro cura, un particolare significato: rappresenta l’occasione per tornare ad una normalità “nuova” in cui i diritti fondamentali dell’infanzia e dell’adolescenza - tra cui il diritto all’istruzione, alla salute, alle attività ricreative e alla socializzazione - tornino ad essere prioritari nella pratica quotidiana e riconquistino il ruolo che spetta loro nel dibattito politico.

Come ogni anno il Comitato UNICEF di Torino si prefigge di celebrare la ricorrenza del 20 novembre anniversario dell’approvazione della Convenzione dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Considerata la particolare situazione di emergenza, il Comitato Provinciale di Torino non potrà ricordare la giornata del 20 novembre con la consueta marcia dei Diritti con la partecipazione degli Studenti. Tuttavia, la ricorrenza verrà evidenziata con le seguenti iniziative:

- dal 16 novembre: pubblicazione sui canali social del Comitato UNICEF di Torino, del Museo Nazionale del Cinema, della Fondazione Tancredi di Barolo, del Museo della Scuola e del Libro per l'Infanzia, del Museo del Risparmio, del Polo del 900 e Sottodiciotto Film Festival & Campus, del video con le fotografie dei disegni e filmati sui diritti dell'infanzia realizzati da studenti delle “Scuole Amiche UNICEF” di Torino;

- 18 e 19 Novembre 2020: Proiezione in streaming a cura del Museo Nazionale del Cinema rivolta ad un migliaio di studentesse e studenti delle scuole primarie e secondarie di “The Breadwinner”, film d’animazione già candidato agli Oscar e Golden Globes, sostenuto e promosso dall’UNICEF. Il film racconta la storia di Paryana, bambina afgana di 11 anni che cresce sotto il governo dei Taliban ed il suo tentativo di salvare il padre ingiustamente arrestato. Il film denuncia la discriminazione di genere e l’assenza dei diritti dell’infanzia attraverso gli occhi di una bambina coraggiosa. Seguirà un incontro con gli studenti per approfondire il tema dei diritti dell’infanzia. L’evento è gratuito grazie al sostegno di Reale Mutua – Agenzia Antonelliana;

- 19 novembre alle 16,30 presso Binaria Bimbi Via Sestriere 34 Torino, le prof.sse Bruna Trucchi Luciana D’Amico, Volontarie UNICEF, terranno una lezione sui Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza. In considerazione della nota situazione sanitaria è richiesta la prenotazione allo 011/3841083 o scrivendo a genitoriefigli@gruppoabele.org;

- 20 novembre: proiezione gratuita in streaming a cura di Sottodiciotto Film Festival&Campus del film “Iqbal: bambini senza paura”. A cinque anni dalla prima uscita in sala, Sottodiciotto ripropone il classico d’animazione dei registi Michel Fuzellier e Babak Payami realizzato n collaborazione con UNICEF Italia che racconta la storia vera di Iqbal Masih, il ragazzino simbolo nella lotta contro lo
sfruttamento del lavoro minorile. Iqbal è un ragazzino sveglio e vivace di dieci anni che vive con il fratello Aziz e la madre Ashante a Kardù in un piccolo villaggio. Deciso a trovare in qualunque modo i soldi per comprare le medicine per Aziz, il fratello malato, Iqbal scappa per andare al mercato di Mapur. Lì incontra Hakeem, che si offre di comprargli le medicine per il fratello in cambio, però, dovrà lavorare nella fabbrica di tappeti del suo amico Guzman. Iqbal conosce allora i suoi compagni d’avventura: Fatima, Emerson, Maria, Ben, Salman e Karim, bambini di età diverse ma con storie simili. Presto Iqbal capisce che quel debito non sarà mai pagato ma non si dà per vinto, comincia a elaborare un piano per scappare e liberare i suoi piccoli amici …
 
Torino si illumina di blu. Nella serata del 20 novembre, in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, ai Musei Reali la Cupola della Cappella della Sindone sarà illuminata scenograficamente di blu. Analogamente i Palazzi della Giunta Regionale, del Consiglio Regionale, della Caserma dei Vigili del Fuoco e quattro ponti lungo il fiume Po saranno illuminati di blu.
 
"Quest’anno la ricorrenza del 20 novembre cade in un momento particolare a cui occorre prestare molta attenzione - dichiara Antonio Sgroi, Presidente del Comitato Provinciale di Torino per l’UNICEF - dopo lo shock iniziale causato dalla diffusione del Covid-19 e i problemi emersi a seguito delle misure restrittive, bisogna fare luce su un problema molto grave e che avrà ripercussioni sul futuro: la povertà giovanile. L’emergenza Coronavirus ha inevitabilmente aggravato una situazione preesistente già difficile, ma la paura più grande è legata all’assenza di misure reali per arginare l’ampliarsi della forbice che separa i figli delle famiglie “ricche” da quelle che fino a ieri venivano considerate “povere”. Dove per povere è da intendersi anche quelle che fino a ieri venivano considerate ricche o quasi. Per povertà giovanile sono da intendersi tutte quelle condizioni in cui versano i giovani (economiche, sociali, culturali, educative) che minacciano la loro crescita e il loro futuro. Condizioni che creano il terreno fertile per situazioni di emarginazione, disagio e violenza che non devono essere mai tollerati, tantomeno nelle fasce più fragili della popolazione".
 
"L’attuale emergenza sanitaria - dichiara Maria Costanza Trapanelli, Presidente del Comitato Regionale del Piemonte per l’UNICEF - non ha certamente risparmiato i minori e nel nostro Paese ha addirittura peggiorato la loro condizione di povertà. Fattori quali l’isolamento, la solitudine e la salute psico-fisica stanno provocando conseguenze importanti. La contingenza ha evidenziato maggiormente le disuguaglianze, penalizzando ancora una volta i più vulnerabili. Dobbiamo ripensare ad una maggiore centralità dei diritti dei minori per dar loro una nuova risposta per il loro futuro e la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è lo strumento che ne può orientare le scelte".
 
“Nonostante la situazione particolare di ‘nuova normalità che stiamo affrontando - sottolineano il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’Assessore ai Bambini Chiara Caucino, le celebrazioni della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza, giunta alla sua 31ma edizione, da parte del Comitato Provinciale di Torino, rivestono un ruolo centrale, anche a livello simbolico. Si tratta di un punto fermo grazie al quale l’attenzione verso i temi fondamentali della prevenzione del disagio minorile e della povertà educativa vengono costantemente mantenuti vivi. I bambini e i ragazzi sono il futuro della nostra società e le Istituzioni hanno il dovere imperativo di impegnarsi concretamente, giorno dopo giorno, affinché il divario sociale possa ridursi progressivamente e i nostri figli si trovino a vivere in una società migliore e più giusta rispetto a quella attuale”.
 
“Quest’anno la giornata mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza a causa del Covid-19, assume una valenza ancora più importante, dichiara Stefano Allasia Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte. Le problematiche che i bambini già vivevano quotidianamente, oggi sono aggravate da questa terribile pandemia, le cui conseguenze nel nostro paese le stanno vivendo sulla propria pelle. I bambini sono il futuro di tutti noi e devono essere al centro delle scelte attuali perché domani saranno gli uomini e le donne protagonisti della nostra società. L’attenzione ai loro diritti è fondamentale e giornate come questa sono vitali per mantenere alta l’attenzione su tutti i pericoli ai quali sono esposti, in Italia e nel mondo”.
 
"L’anniversario della sottoscrizione della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ci invita a riflettere sui passi importanti compiuti sino a oggi e a tentare un bilancio dei traguardi raggiunti e delle mete su cui ancora è necessario cooperare. - Ylenia Serra Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Piemonte, evidenzia come - in questo momento storico, è fondamentale porre al centro dell’attenzione – a ogni livello – la condizione dei bambini e degli adolescenti, in particolar modo di quelli maggiormente a rischio. Pur con le limitazioni dovute all’emergenza sanitaria, è importante ricordare questa giornata con gioia e partecipazione, ma anche con impegno e responsabilità, perché la miglior tutela dei nostri bambini e ragazzi può attuarsi solo attraverso un dialogo costante, diventando testimoni credibili e promotori di una cultura consapevole e attenta".
 
"La 31^ Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza cade quest’anno all'interno della seconda ondata della pandemia di Covid-19 - Chiara Appendino Sindaca della città di Torino evidenzia che - da mesi ormai l’impatto di questo virus ha creato conseguenze precedentemente inimmaginabili sugli equilibri della vita di tutte e tutti sul piano sanitario, economico e sociale. Ed è in quest’ultimo ambito che le diseguaglianze già esistenti nel mondo si sono ancor più acutizzate e i bambini ne sono purtroppo le prime vittime. La tragedia sanitaria che stiamo vivendo ha infatti un impatto molto forte sui piccoli, andando a incidere in tutte le sfere della vita dalla scuola alle amicizie, dalle cure mediche alla malnutrizione, fino ad arrivare alla violenza e allo sfruttamento. È quindi preciso compito di tutte le Istituzioni nazionali e sovranazionali spendersi per tutelarli raccogliendone le istanze, i bisogni, le paure e le aspettative, perché senza di loro non c'è futuro."

Si ringraziano per la collaborazione:
La Regione Piemonte, il C.R. Piemonte e la Garante dell’Infanzia;
I Comuni di Torino e Pianezza;
La Dott.ssa Enrica Pagella Direttrice dei Musei Reali di Torino;
Il Museo Nazionale del Cinema che proietterà gratuitamente al Cinema Massimo, grazie al sostegno
di Agenzia Antonelliana Reale Mutua Assicurazioni, il film d’animazione “The Breadwinner”;
Sottodiciotto Film Festival & Campus per la proiezione gratuita del film “Iqbal: bambini senza paura”;
Il Comandante dei VV.FF. Ing. Marco Frezza;
La Dott.ssa Tecla Riverso dell’UST Torino;
L’Università degli Studi di Torino;
La RUS Rete delle Università di Sviluppo Sostenibile;
La Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo;
Il Museo del Risparmio, Il Polo del 900, La Fondazione Tancredi di Barolo-MUSLI, Binaria Bimbi – Gruppo Abele;
I Volontari Alpini di Protezione Civile e dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco;

Gli Studenti delle scuole Amiche dell’UNICEF:
IC ANTONELLI-CASALEGNO di Torino
IC CALUSO di Caluso
IC CEFALONIA-MAZZINI di Torino
IC DASSO di Chivasso
IC GOZZI-OLIVETTI di Torino
IC PALAZZESCHI di Torino
IC PEROTTI-TOSCANINI di Torino
ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE NATTA di Rivoli
 



 
 
Scarica

"TO-Comunicato 31^ Giornata Infanzia"

scarica pdf (458 kb)