[/programmi/documenti/dettaglio.htm]
AREA

PROGRAMMI

Barcellona e Manchester United: avversari in campo, alleati con l’UNICEF

.
.

Comunicato congiunto di sir Alex Ferguson, allenatore del Manchester United, e Josep Guardiola, allenatore del Barcellona FC, alla vigilia della Finale della UEFA Champions League (Londra, 28 maggio 2011).



"Domani, sabato 28 maggio, alle h. 19,45, il mondo guarderà due club, Manchester United e Barcellona FC, disputare la finalissima della UEFA Champions League.

 

Per entrambe le squadre il 2011 è stato un anno storico, e questa partita segna il culmine di due stagioni memorabili.

 

Anche se abbiamo un immenso rispetto reciproco, a livello di manager e di giocatori, sabato non potrete vedere rivali più agguerriti di noi. Entrambi competeremo sul campo per vincere questa ambitissima competizione.

 

Tuttavia, fuori dal campo, siamo uniti per una causa comune: l’impegno ad aiutare i bambini più svantaggiati ed emarginati, grazie alla nostra collaborazione con l’UNICEF.

 

Non è un segreto per nessuno che allevare giovani talenti ed aiutarli a realizzare il loro pieno potenziale sportivo sia al centro della strategia di entrambi i club.

 

Ma questo impegno non si limita alle nostre squadre di calcio. Come società con un seguito globale, riconosciamo l’importante responsabilità che ognuno di noi ha per i bambini, non soltanto in Inghilterra e in Spagna, ma in tutto il pianeta.

 

Dovunque tu sia nato, se sei un bambino hai il diritto di realizzare i tuoi sogni.

 

I bambini affrontano ogni giorno sfide difficili: per sopravvivere, per crescere, per avere un’istruzione. Ogni 4 secondi un bambino muore per malattie o malnutrizione.

 

Nell’arco dei 90’ della finale di domani, possiamo stimare che saranno deceduti 1.350 bambini, per lo più a causa di malattie che si potrebbero prevenire o curare.

 

Milioni di bambini in età scolare abbandonano gli studi, e spesso la povertà ne è la causa.

 

Tutto ciò è profondamente sbagliato, e noi sosteniamo il lavoro dell’UNICEF per far sì che sia fatta giustizia.

 

Il Manchester United sostiene l’UNICEF dal 1999. Insieme lavoriamo per garantire che i bambini sopravvivano e crescano, finanziando ambulatori nelle zone più povere dell’Africa.

 

Negli ultimi 5 anni, il Barcellona ha aiutato l’UNICEF, sostenendo con le sue donazioni programmi in Africa per la prevenzione dell’HIV/AIDS e per la protezione dei bambini e delle famiglie colpite.

 

Per la prossima stagione, il club spagnolo è ansioso di passare alla face successiva di questa innovativa collaborazione, mettendo le sue risorse societarie al servizio di un movimento globale per l’istruzione e lo sport che produca risultati tangibili per l’infanzia.

 

Insieme, Manchester United e Barcellona hanno donato finora all'UNICEF 13 milioni di dollari,  contribuendo a migliorare la vita di 2,6 milioni di bambini!

 

Molti tra i 100 milioni di spettatori che guarderanno il match di domani saranno bambini, e molti di essi devono fronteggiare sfide ardue nella loro vita quotidiana.

 

Al di là dei 90’ di relax e di distrazione dalle loro difficoltà che la partità regalerà loro, moltissimi saranno stati anche quelli beneficiati dal lavoro dell’UNICEF, che noi sosteniamo.

 

Questo è infatti il potere del calcio, la sua capacità di raggiungere le persone e di portare speranza al di là delle barriere culturali.

 

C’è una frase famosa che recita: “Il calcio non è soltanto un gioco in cui vinci o perdi: è molto di più”.

 

Noi concordiamo con questa affermazione. Non troverete due gruppi di giocatori, tifosi e dirigenti più appassionati e desiderosi di giocare di noi, che faremo entrambi tutto il nostro meglio per vincere sabato sera.

 

Ma siamo ben consapevoli che quando i 90’ di lotta saranno terminati, milioni di bambini continueranno a fare i conti con i loro gravissimi problemi, ogni secondo di ogni giorno.

 

Come allenatori, siamo orgogliosi di essere sostenuti da tifosi che sono tra i migliori del mondo, e lo siamo in egual misura perché i nostri club sostengono l’UNICEF nel suo impegno per i bambini di tutto il mondo.

 

Questa organizzazione straordinaria dipende dal sostegno e dalle donazioni di tutti: per questo vogliamo ringraziare tutti i giocatori e tutti i tifosi che ci hanno aiutato ad aiutare così tanti bambini."

 


 

            Sir Alex Ferguson                                                                           Josep Guardiola

Allenatore del Manchester United                                                 Allenatore del Barcellona FC