[/programmi/programma/documenti/dettaglio.htm]

Salute

India, un anno senza polio

Vaccinazione antipolio nel villaggio di Rapnur Ratnakar: a effettuarla è il Direttore dell'UNICEF, Anthony Lake, durante una recente visita in India - ©UNICEF/NYHQ2010-2552/Crouch
Vaccinazione antipolio nel villaggio di Rapnur Ratnakar: a effettuarla è il Direttore dell'UNICEF, Anthony Lake, durante una recente visita in India - ©UNICEF/NYHQ2010-2552/Crouch
Sembra si sia interrotta in India la trasmissione della polio: è passato un anno (13 gennaio 2011) dall’ultimo caso segnalato di poliomielite, quello di una bambina di due anni del Bengala occidentale.

L’India un tempo era conosciuta come il paese con l’epicentro mondiale della polio. Nelle prossime settimane, se tutte le indagini di laboratorio daranno esiti negativi, l’India sarà ufficialmente considerata come Stato in cui la trasmissione alla polio è stata fermata.
 
Il numero dei paesi-endemici, in cui la trasmissione della malattia non si è mai arrestata, sarà ridotto ad un minimo storico di tre: Pakistan, Afghanistan e Nigeria.

L’India deve comunque continuare a tenere alta l’attenzione sul viurs della polio e sui livelli di vaccinazione dei bambini, per evitare che la polio ritorni. Nel 2011, il Pakistan e l’Afghanistan hanno entrambi registrato un aumento allarmante dei casi di polio; in Cina, in cui non si riscontravano casi dal 1999, il virus della polio è ritornato dal Pakistan.
 
In Africa, la trasmissione attiva della polio continua in Nigeria, Ciad e nella Repubblica Democratica del Congo, con focolai in Africa occidentale e centrale, negli ultimi 12 mesi. Bisogna ricordare che fino a quando la polio esisterà, sarà una minaccia per tutto il mondo.

I leader della salute mondiale hanno reso omaggio al governo indiano per la sua leadership e per l’impegno finanziario per combattere la polio, a milioni di vaccinatori, ai Rotariani, a genitori e assistenti che da oltre un decennio hanno sostenuto l’eradicazione della polio.
 
Lo sforzo per raggiungere questi obiettivi è stato da capogiro: ogni anno, più di 170 milioni di bambini sotto i 5 anni sono stati vaccinati durante le due campagne di immunizzazione nazionale, con 70 milioni di bambini che vengono vaccinati più volte in ulteriori campagne speciali, nelle aree più a rischio. Questo sforzo ha richiesto ogni anno quasi un miliardo di dosi di vaccino antipolio orale.
 
Questo risultato in India salverà ogni anno centinaia di migliaia di bambini da paralisi permanenti o da morte.

La Global Polio Eradication Initiative (GPEI) è coordinata da governi nazionali, OMS, Rotary International, US Centers for Disease Control and Prevention (CDC) e UNICEF.


   Tags:  polio , unicef india