[/diritti/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Internet e minori

L'accesso a internet è un diritto umano. Lo dice l'ONU!

L'accesso a Internet e la libertà di espressione online sono diritti umani fondamentali? Il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite lo ha dichiarato all'unanimità in una risoluzione approvata giovedì 5 luglio 2012.

La risoluzione dice che tutte le persone dovrebbero essere autorizzate a connettersi ed esprimersi liberamente su Internet. Tutti i 47 membri del Consiglio dei diritti umani, compresi paesi notoriamente soggetti a censura come Cina e Cuba, hanno firmato la risoluzione.

La Cina ha sostenuto la risoluzione con la clausola che il «libero flusso di informazioni su Internet e il flusso sicuro di informazioni su Internet sono reciprocamente dipendent», come ha sostenuto il delegato cinese Xia Jingge al Consiglio dimostrando che il paese non è intenzionato a bandire il cosiddetto "Great Firewall", il sistema di censura e sorveglianza della rete applicato in Cina.

Il concetto era già stato affermato da un'agenzia delle Nazioni Unite, l'International Telecommunications Union (ITU), nel 2003. 

L'accesso a Internet come diritto umano da allora è stato sostenuto da diversi tra i più noti sostenitori di Internet, tra cui Tim Berners-Lee, l'inventore del World Wide Web.

«Internet permette a noi esseri umani di collegarci ad alta velocità e senza frontiere», Berners-Lee ha detto in un'intervista rilasciata alla BBC nel mese di aprile dello scorso anno, parlando dell'importante ruolo giocato da Internet nelle rivolte della primavera araba.
 
L'accesso a Internet è un diritto umano fondamentale? Condividi la tua opinione sulla pagina Facebook dell'UNICEF Italia.