[/campagne/documenti/dettaglio.htm]
AREA

Bambini sperduti

Migranti, diventa operativo l’accordo di collaborazione con il Governo italiano

Il salvataggio di un gommone di migranti © UNICEF/Forsyth

14 luglio 2016 - «Le morti dei bambini nel Mar Mediterraneo non si fermano». Ancora ieri 2 sono annegati al largo dell’isola di Lesbo, un dramma che non può lasciarci indifferenti, per questo l’impegno dell’UNICEF prosegue senza sosta

La recente missione svolta da una delegazione dell’UNICEF – guidata dal Vicedirettore generale dell’UNICEF Justin Forsyth in Sicilia in alcuni Centri di accoglienza con minorenni non accompagnati ha operativamente avviato l’accordo di collaborazione tra il Governo italiano e l’UNICEF su questo importante tema.

«Ringraziamo per il sostegno il Ministro dell’Interno Alfano e il Capo del Dipartimento per le Libertà civile e l’Immigrazione Morcone», ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Italia Giacomo Guerrera.

In base all'accordo, nei prossimi mesi l’UNICEF sosterrà il Governo italiano in alcune attività: dal  monitoraggio  degli standard di accoglienza dei minorenni migranti e rifugiati, soprattutto quelli non accompagnati, alla verifica delle condizioni di vita dei minorenni migranti nei Centri di accoglienza presenti in Sicilia, Calabria e Campania.

Inoltre l’UNICEF promuoverà il monitoraggio delle attività a sostegno della prima integrazione e dell’inclusione sociale dei bambini e degli adolescenti migranti e rifugiati.

L’UNICEF sta già attentamente monitorando la difficile situazione dei bambini migranti a Ventimiglia (IM).