[/italia/regioni/province/]
AREA

Sicilia

L’impegno dell’ I.C. “G. Sirtori” di Marsala a sostegno dei diritti dei bambini

  Alcune insegnanti del Sirtori
Alcune insegnanti del Sirtori

09/06/2020 - Fin dal 2016 l’ I.C.  “G. Sirtori” di Marsala diretto da Katia A. Tumbarello, insieme alla docente referente nonché volontaria Unicef Valentina Conticelli, è al fianco dell’Unicef, confermandosi Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti. Anche quest’anno la scuola ha aderito con entusiasmo alle iniziative che hanno come principio cardine la tutela dei diritti dei bambini. Tra le tante proposte didattiche dell’Unicef la scuola Sirtori si è cimentata in attività che, nel particolare momento storico, segnato da una grande emergenza sanitaria, si coniugano perfettamente con le priorità educative, ovvero percorsi educativi volti alla valorizzazione delle emozioni e dei diritti di ognuno di sognare, conoscere e mettere in atto buone pratiche di comportamento in riferimento all’educazione alla salute e all’educazione ambientale.

Durante tutto l’anno scolastico, sia in presenza che con la didattica a distanza, le proposte trasversali dell’Unicef hanno coinvolto tutti gli alunni della scuola, i quali hanno mostrato un grande desiderio di apprendere attraverso modalità e strumenti innovativi (Giochi di ruolo, Lim, PC, fiabe digitali, giochi interattivi  e piattaforme per la DaD).


Gli alunni attraverso le proposte Unicef hanno riflettuto su contenuti di alto valore educativo, mettendo in campo la straordinaria creatività e la sensibilità che contraddistingue ogni  bambino.

L’azione formativa della scuola Sirtori è stata orientata prima di tutto alla conoscenza dei diritti dei bambini, secondo un approccio  fondato sull’ascolto e sulla partecipazione attiva, adeguato ad ogni  fascia d’età.


Grazie, anche alla collaborazione delle famiglie, si sono svolte attività che hanno arricchito l’esperienza formativa dei piccoli alunni, il tutto contornato da un grande spirito di squadra e ammirevoli azioni di solidarietà, come dimostrato durante eventi come la Festa dei nonni (il 2 ottobre 2019) e nel corso dell’Open day (14 dicembre 2019). Nel periodo prenatalizio, infatti, il personale scolastico e le famiglie hanno acquistato gadget, offrendo un importante contributo per Unicef.

Anche quest’anno, come negli anni precedenti, sono state realizzate e adottate delle PIGOTTE,  ognuna messaggera di un diritto.

Gli studenti hanno arricchito il bagaglio di conoscenze ed esperienze trattando argomenti tra cui sogni, emozioni e buone pratiche di rispetto dell’ambiente e di cura personale, focalizzando l’attenzione sul diritto di ciascun bambino di stare bene e di  essere felice.


 Gli allievi si sono raccontati attraverso elaborati di vario tipo, disegni, testi, cartelloni, in cui hanno espresso pensieri, emozioni ed opinioni.

L’anno è proseguito in modo diverso a causa dell'emergenza didattica , ma le insegnanti del Sirtori hanno continuato a lavorare per l'Unicef, proponendo oltre ai consueti contenuti disciplinari, tematiche interdisciplinari come le risorse e la bellezza del nostro Pianeta, le emozioni dei bambini, l’importanza del sorriso dei bambini, il valore  della solidarietà e dell’altruismo.

Con la Didattica a Distanza è cambiato il modo di fare lezione, ma non sono cambiati gli intenti educativi della nostra scuola I.C. Sirtori di Marsala, affidando, seppur a distanza, il giusto valore all’innovazione, ai percorsi di INCLUSIONE e al miglioramento di tutte le offerte formative.


Dall’esperienza Unicef nascono nuovi spunti di riflessione e cresce negli studenti la consapevolezza sui diritti e sul dovere che ognuno ha nell’assumersi responsabilità, ciascuno nel proprio ruolo sociale o professionale.


Distanti ma uniti per l'Unicef !!!



   Tags:  unicef trapani