25 bambini uccisi in Siria, l'UNICEF condanna la strage

1 minuto di lettura

26/06/2016

27 giugno 2016 - Secondo i partner locali dell'UNICEF in Siria 25 bambini sono stati uccisi in alcuni attacchi aerei sulla città di al-Quriyah, nella zona orientale della provincia di Deir ez-Zor.

I tre attacchi hanno colpito aree molto affollate, tra cui una moschea durante il momento della preghiera, e gli operatori sanitari hanno dovuto estrarre i corpi dei bambini da sotto le macerie.

In un contesto di intensificazione delle violenze, gli attacchi contro i bambini in Siria stanno diventando un’abitudine, in un totale disprezzo per la loro  vita.

Secondo il diritto internazionale umanitario, l'uccisione e il ferimento di bambini è una grave violazione nei confronti dell'infanzia.

Nulla giustifica gli attacchi sui bambini - non importa dove essi si trovino - né sotto quale potere vivano.

L’UNICEF condanna questi attacchi e invita tutte le parti in conflitto a tenere i bambini fuori dai pericoli.

26/06/2016

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama