43 camion con aiuti UNICEF raggiungono il nord-est della Siria

2 minuti di lettura

14/04/2015

14 aprile 2015 - L'UNICEF ha completato una vasta operazione di distribuzione di aiuti umanitari a Qamishli, nel Nord-est della Siria

I 43 camion del convoglio sono transitati nei giorni scorsi attraverso il valico di Nusaybin, in Turchia, trasportando beni di prima necessità per ben 2,3 milioni di persone in grave stato di bisogno. 

Gli aiuti comprendono prodotti per la potabilizzazione dell'acqua, kit igienici e per la prima infanzia, sapone, farmaci anti-diarroici e attrezzature per ostetricia.

L'UNICEF stima che almeno 1 milione di bambini nella sola regione nord-orientale della Siria abbiano bisogno urgente di assistenza umanitaria nel solo Nord-est della Siria.

«La consegna di questi aiuti umanitari estremamente necessari arriva in un momento critico, in cui l'accesso alla popolazione in Siria è una sfida per l'UNICEF e per le altre organizzazioni umanitarie» ha commentato Hanaa Singer, Rappresentante dell'UNICEF in Siria.

Gli aiuti beneficeranno le persone recentemente sfollate e che hanno trovato rifugio in quest'area fuggendo da combattimenti e violenze nelle città di Al-Hassakeh, Tal Abyad, e nelle aree rurali di Deir Az-Zour, Damasco e Homs.

In tutto il paese sono almeno 5,6 milioni i bambini che hanno urgente bisogno di aiuto, fra cui oltre 2 milioni che vivono in aree difficili o impossibili da raggiungere per le organizzazioni umanitarie.

«Il convoglio di oggi rappresenta un significativo punto di svolta, ma non è certamente sufficiente. Avremo bisogno di fare ancora di più, per raggiungere i bambini colpiti dal conflitto in tutto il paese, soprattutto quelli che vivono in aree difficili da raggiungere» ha concluso Hanaa Singer.

14/04/2015

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama