A Venezia con il video “Ogni bambino è Vita” per ricordare il dramma delle morti neonatali

3 minuti di lettura

03/09/2018

4 Settembre 2018 – Anche quest’anno l’UNICEF Italia è presente alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per sottolineare il legame ideale tra il mondo del cinema e l’infanzia.
 
«Il cinema ci ha sempre proiettato in mondi e universi culturali diversi, in storie e narrazioni che a volte si intrecciamo con il nostro personale vissuto – ha dichiarato Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia.
 
Ma oltre al piacere della visione e dell’esperienza estetica, il cinema ha la capacità di sollecitare riflessioni più profonde quando racconta il cammino dell’umanità, attraverso la storia passata e presente, tra luci e ombre, tragedie e speranze. Il linguaggio cinematografico può quindi giocare un ruolo molto importante anche nella promozione dei diritti dei bambini e degli adolescenti e nel modo in cui si raccontano le loro storie
 
Guerre, violenze, malattie, povertà che affliggono milioni di esseri umani, tra cui sempre più bambini, sono tragedie che si consumano ogni giorno nel mondo.
 
«Quest’anno la nostra attenzione è rivolta a tutti quei bambini, neonati che hanno più difficoltà di altri a sopravvivere: 2,6 milioni di neonati muoiono prima di compiere il loro primo mese di vita, 7.000 ogni giorno.
 
Ogni bambino ha il diritto a crescere e vivere nel modo migliore possibile perché ‘Ogni bambino è VITA’. Il mio pensiero e la ‘Segnalazione Cinema for UNICEF 2018’ sono idealmente dedicati a tutti loro e a tutti i bambini che saremo in grado salvare», ha concluso Samengo.  
 

Questi gli appuntamenti a Venezia:

- Tutte le sere, al Palabiennale, durante la programmazione serale dei film, viene trasmesso il video UNICEF “Ogni bambino è VITA” (30”), per ricordare il dramma delle morti neonatali (entro il primo mese di vita), realizzato da Video Lullaby per l’UNICEF; Musiche di Orlagh; Dan Shea, testo di John Bettis. Immagini di Ilvy Njiokiktjien

Il video “Ogni bambino è VITA” presenta testimonianze di incredibili storie di sopravvivenza. Neonati sopravvissuti grazie a soluzioni semplici come acqua potabile, disinfettanti e antibiotici.

Le immagini della fotografa Ilvy Njiokiktjien in collaborazione con l’UNICEF, sono state realizzate in Bangladesh, Mongolia e Mali.

 
- il prossimo 7 settembre, alle ore 17, presso la Sala degli Stucchi dell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia verranno consegnati il XXX Leoncino d’Oro Agiscuola e la 39a “Segnalazione Cinema for UNICEF” 2018. Per l’UNICEF Italia sarà presente la Vice Presidente Carmela Pace
 
I due premi verranno assegnati da una giuria composta da giovani cinefili, provenienti da tutte le regioni d’Italia, selezionati attraverso un concorso che coinvolge i giurati del premio “David Giovani”.
 
La “Segnalazione Cinema for UNICEF” viene assegnata al film “che meglio trasmette i valori e gli ideali dell’UNICEF, dando voce e volto ai diritti dell’infanzia”.
 
Fra i film che negli anni hanno ricevuto la Segnalazione: Hungry Hearts” di Saverio Costanzo, “Rosenstrasse” di Margareta von Trotta, “La Maison de fous” di Andrej Konchalovsky, “Non uno di meno” di Zhang Yimou, “Piccoli ladri” di Marziyeh Meshkini, “Le chiavi di casa” di Gianni Amelio, “La bestia nel cuore” di Cristina Comencini, “Novomondo” di Emanuele Crialese,”Redacted” di Brian De Palma, “Terraferma” di Emanuele Crialese, “È stato il figlio” di Daniele Ciprì; “Philomena” di Stephen Frears; “Beasts of no Nation” di Cary Fukunaga.; “Paradise” di Andrei Konchalovsky.
 
L’anno scorso la segnalazione è stata assegnata al film “Human Flow” di Ai Weiwei.

03/09/2018

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama