Afghanistan: le ragazze devono tornare a scuola senza ulteriori ritardi

1 minuto di lettura

23/03/2022

Milioni di ragazze della scuola secondaria in Afghanistan si sono svegliate oggi con la speranza di poter tornare a scuola e riprendere gli studi. Non ci è voluto molto perché le loro speranze fossero infrante.
La decisione delle autorità de facto di ritardare il ritorno a scuola per le ragazze dal settimo al dodicesimo grado è una forte battuta d'arresto per le ragazze e il loro futuro.

Con questa decisione, un'intera generazione di ragazze adolescenti vede negato il proprio diritto all'istruzione e viene privata dell'opportunità di acquisire le competenze necessarie per costruire il proprio futuro.

 Esorto le autorità de facto a rispettare il loro impegno per l'istruzione delle ragazze senza ulteriori ritardi. Mi appello ai leader delle comunità in ogni angolo dell'Afghanistan per sostenere l'istruzione delle ragazze adolescenti.

 Tutti i bambini meritano di andare a scuola. Questo è il modo migliore per mettere il paese su un percorso più sicuro verso la pace e la prosperità che il popolo afghano merita

Dichiarazione di Catherine Russell, Direttore Generale dell'UNICEF

23/03/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama