Ad Aleppo due milioni di persone senza acqua corrente, situazione catastrofica per bambini e famiglie

2 minuti di lettura

08/08/2016

9 agosto 2016 - Due milioni di persone in Aleppo sono senza accesso all'acqua corrente della rete pubblica, a seguito dell’escalation di attacchi e di scontri che hanno danneggiato le reti elettriche essenziali per pompare le forniture di acqua in tutta la città.

Lo scorso 31 luglio gli attacchi hanno colpito la stazione di trasmissione di energia elettrica che alimenta il pompaggio dell'acqua per la parte orientale e occidentale della città. Le autorità sono state in grado di ripristinare con urgenza una linea elettrica alternativa il 4 agosto e il sistema idrico della città funzionava di nuovo. Ma in meno di 24 ore, l'intensificazione dei combattimenti ha danneggiato queste linee, ostacolando gli sforzi per ripararle. Come risultato, l'intera città è stata senza acqua corrente per quattro giorni.

“I bambini e le famiglie ad Aleppo si trovano ad affrontare una situazione catastrofica. Questi tagli si sono verificati in mezzo ad una ondata di calore, mettendo i bambini in un grave rischio di contrarre malattie trasmesse dall'acqua", ha detto Hanaa Singer, Rappresentante UNICEF in Siria. "Per ottenere di nuovo acqua corrente non possiamo aspettare la fine dei combattimenti. Le vite dei bambini sono in grave pericolo".

L'UNICEF con i partner stanno affrontando questa emergenza per portare l'acqua potabile ai civili in città. Tuttavia, riparazioni urgenti alle infrastrutture di energia elettrica sono fondamentali per il pompaggio di acqua, che è l'unico modo per soddisfare le esigenze di due milioni di abitanti della città. A meno che il pompaggio di acqua non venga ripristinato nei prossimi giorni i civili saranno costretti a ricorrere a fonti d'acqua non sicure.

"Esortiamo le parti del conflitto a consentire immediatamente l'accesso in sicurezza ai tecnici per effettuare le riparazioni essenziali ai sistemi idrici ed elettrici. Questo è l'unico modo in cui persone in tutta la città possono avere acqua potabile sicura. Infrastrutture civili come stazioni di energia elettrica e di pompaggio di acqua non devono mai essere attaccate", ha detto Singer.

08/08/2016

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama