Allarme UNICEF per i bambini delle isole Vanuatu colpite dal ciclone Pam

2 minuti di lettura

13/03/2015

14 marzo 2015 - Il super-ciclone tropicale "Pam" che ha colpito l’arcipelago di Vanuatu (nella regione del Pacifico meridionale) ha lasciato almeno 132.000 persone con urgente bisogno di assistenza umanitaria, tra cui ben 54.000 bambini.

 

Con venti a 270 km/h e classificato come categoria 5 (la più alta in assoluto), Pam è considerato il più devastante evento climatico che abbia mai colpito una terra abitata in quest'area del pianeta. In anni recenti, soltanto il super-tifone Haiyan, che nel novembre 2013 provocò almeno 6.500 vittime nelle Filippine, aveva raggiunto un analogo livello di potenza.


Secondo il Direttore generale dell’UNICEF Nuova Zelanda, Vivien Maidaborn, «anche se è troppo presto per dirlo con certezza, i primi rapporti indicano che questo tempo disastro potrebbe essere potenzialmente uno dei peggiori nella storia del Pacifico.  Le più grandi preoccupazioni dell'UNICEF riguardano ora il fatto che le persone abbiano un posto dove ripararsi, dato che molti hanno completamente perso le loro case o subito danni immensi.»


Presumibilmente, saranno stati significativamente danneggiati edifici e rifugi, circostanza che causerà lo spostamento temporaneo di un gran numero di famiglie con bambini. Considerato che spesso in queste situazioni le scuole sono utilizzate come centri di accoglienza per gli sfollati, si prevede anche un grave impatto sull’istruzione.

 

Le interruzioni di corrente si ripercuoteranno sull'accesso all'acqua potabile, che diventerà scarsa molto rapidamente. Un’altra grande preoccupazione riguarda le possibili malattie infettive veicolate all’acqua, a seguito delle inondazioni.  


L'UNICEF sta lavorando con le autorità dei National Disaster Management Offices (NDMO) di Vanuatu, delle Figi e delle Isole Salomone, per offrire assistenza umanitaria di emergenza, in particolare nei settori dell'acqua e dei servizi igienici, della nutrizione, della salute, dell'istruzione e della protezione dell'infanzia.


L'UNICEF ha lanciato un primo appello per 2 milioni di dollari per soddisfare i bisogni umanitari immediati dei bambini e delle famiglie colpite dal ciclone Pam.

13/03/2015

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama