Allattamento: l'Etiopia è un esempio da seguire

4 minuti di lettura

01/08/2011

Durante la settimana mondiale dedicata all’ allattamento al seno (1-7agosto), l'UNICEF insieme a tutti i suoi partner si impegna a promuovere i benefici dell'allattamento al seno anche al di fuori degli ambulatori e delle sale parto, ad un pubblico più ampio quindi, per assicurarsi che i giovani e tutti possano capire l'importanza di questa buona pratica molto prima di diventare genitori.

In Etiopia, per esempio, a partire da questa settimana verranno promossi dal Ministero federale della Sanità e da tutti i suoi partner fra cui l’ UNICEF, messaggi chiave da trasmettere attraverso il canale televisivo nazionale e le radio per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza dell'allattamento al seno esclusivo, sottolineando la necessità di non dare nemmeno l'acqua ai bambini fino a sei mesi di vita essendo il latte materno sufficiente a rispondere a tutti i loro bisogni. 
 
In questi giorni si svolgerà inoltre una tavola rotonda a cui parteciperanno i media e i gruppi di esperti del ministero federale della Sanità, dell’ UNICEF e di altre associazioni.

L'allattamento al seno è direttamente collegato alla riduzione del numero di morti di bambini sotto i cinque anni, ma nei paesi in via di sviluppo solo il 36 per cento dei bambini sono allattati esclusivamente al seno fino al compimento del 6° mese di vita.
 
L’ Etiopia è per fortuna fra gli stati in cui l’allattamento al seno è invece già una pratica altamente in uso, nonostante ciò una percentuale ancora troppo elevata di donne non allatta al seno nella maniera ottimale. Circa un terzo dei bambini non riceve l'allattamento al seno entro un'ora dalla nascita, e soltanto un neonato su tre riesce ad essere allattato esclusivamente al seno per i primi 6 mesi.

"Con così tanto in gioco, dobbiamo fare di più per raggiungere le donne con un semplice, potente messaggio: l'allattamento al seno può salvare la vita del tuo bambino."  così Anthony Lake, Direttore generale dell'UNICEF, aggiungendo inoltre  "Nessun altro intervento di prevenzione è più efficace per ridurre il numero di bambini che muoiono prima di raggiungere il loro quinto compleanno".

L'Etiopia ha un quadro politico favorevole per la promozione e l'attuazione dei programmi di allattamento al seno e sta facendo moltissimo per promuovere questa utile e semplice pratica. 
 
"Il passaggio di informazioni in corso attraverso gli specialisti della salute è una buona opportunità al fine di promuovere e sostenere ulteriormente le pratiche di allattamento a livello familiare“, così ha detto Joan Matji, il responsabile della sezione UNICEF Nutrizione e  Sicurezza Alimentare, durante l'evento di lancio della settimana dell’allattamento.

Le donne generalmente ricevono informazioni sull'importanza dell'allattamento esclusivo durante per le visite prenatali, o dopo aver partorito i loro bambini.
 
È per questo che le reti sanitarie locali dovrebbero disporre di personale che non solo possieda conoscenze e competenze aggiornate per supportare le madri che iniziano ad allattare al seno, ma anche che sappia offrire indicazioni e precisazioni su come sostenere l'allattamento al seno esclusivo per i primi sei mesi e su come cercare di proseguirlo, integrato ad altri alimenti, fino al compimento del secondo anno di vita del bambino o oltre.

"C'è urgente bisogno” – ha aggiunto Matji – “di concludere, approvare e applicare il codice di regolamentazione nazionale per la Commercializzazione dei Sostituti del latte materno perché le madri possano essere tutelate nella loro scelta senza essere influenzate negativamente dalla promozione scorretta di prodotti sostitutivi del latte materno. L’ UNICEF Etiopia ha sostenuto e continuerà a sostenere la necessità di promuovere questo codice.”

E' chiaro che sia necessario immaginarsi nuovi e creativi mezzi e canali di informazione per comunicare con le madri e le famiglie. La sensibilizzazione al di là dei confini del reparto maternità è fondamentale per raggiungere questo pubblico più ampio, compresi i bambini e i giovani. 

L’ UNICEF sostiene l'idea di usare tutti i mezzi possibili di comunicazione e incoraggia gli altri a fare lo stesso, utilizzando l'occasione della Settimana Mondiale dell'Allattamento al Seno per dare il via ad un' azione che si prolunghi per tutto l’anno, così come sta accadendo in Etiopia.

01/08/2011

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama