UNICEF: stop all'escalation del conflitto a Gaza e in Israele

1 minuto di lettura

10/07/2014

L'escalation delle violenze a Gaza e in Israele costituisce un minaccia terribile per i bambini di entrambe le parti. L'UNICEF sollecita alla moderazione per proteggere tutti i bambini. 

Già negli ultimi tre giorni, secondo quanto segnalato, almeno 19 bambini palestinesi sono rimasti uccisi a seguito degli attacchi aerei su Gaza e molti altri feriti.

L'enclave costiera è soggetta a blocco,  circostanza che rendendo difficile ai civili la fuga. In Israele, i lanci di razzi da Gaza minacciano anche la vita dei bambini israeliani. 

Sia gli attacchi aerei che i lanci di razzi mettono i bambini in pericolo e li espongono a danni fisici e psicologici; molti bambini hanno già subito violenze e danni durante escalation precedenti. 

L’UNICEF rilancia l’appello del Segretario generale delle Nazioni Unite alle parti in lotta a esercitare la massima moderazione e ribadisce il loro obbligo giuridico e morale di tutelare la vita dei bambini.

10/07/2014

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama