Appello UNICEF ai donatori italiani: proteggiamo i bambini della Siria

4 minuti di lettura

05/07/2012

Dona ora

«I bambini e gli adolescenti costituiscono la metà del milione e mezzo di persone colpite dalla crisi in Siria e degli oltre 91.000 rifugiati nei paesi confinanti, Giordania, Libano, Iraq e Turchia. Hanno bisogno dell'aiuto di tutti: per questo l'UNICEF Italia ha lanciato oggi la campagna di raccolta fondi 'Emergenza Siria'» ha dichiarato oggi il Presidente dell’UNICEF Italia, Giacomo Guerrera.
 
«Tanto in Siria quanto nei paesi confinanti che accolgono i profughi in fuga dalla crisi, l'UNICEF sta operando per raggiungere con interventi di prima necessità il maggior numero possibile di persone in condizione di vulnerabilità, in primo luogo donne e bambini.»
 
Per far fronte ai bisogni di un numero crescente di bambini e adolescenti profughi dalla Siria. l’UNICEF ha rivisto il piano iniziale di interventi: il nuovo Piano di risposta all’emergenza nei 4 Paesi della regione stima necessari più di 20 milioni di dollari, di cui appena 5,5 milioni finora ricevuti (il 28%). L’UNICEF necessita dunque urgentemente di 14,4 milioni di dollari. 
 
 

Come puoi aiutare i bambini nella Siria 

 Anche tu puoi contribuire a salvare la vita dei bambini con una donazione online oppure con uno degli altri modi per donare:

bollettino di c/c postale numero 745.000, intestato a UNICEF Italia, specificando la causale “Emergenza Siria”  
carta di credito online sul nostro sito oppure telefonando al Numero Verde UNICEF 800 745 000
bonifico bancario sul conto corrente intestato a UNICEF Italia su Banca Popolare Etica: IBAN IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051, specificando la causale “Emergenza Siria"
- donazione presso il Comitato UNICEF della tua città (trova qui quello più vicino a te)

L'azione dell'UNICEF per i bambini siriani

Scarica il rapporto dettagliato sull'azione umanitaria dell'UNICEF in Siria

Siria - Sebbene le possibilità di intervento umanitario in Siria siano limitate dalle violenze, dallo scorso gennaio l'UNICEF e le organizzazioni partner hanno raggiunto 115.000 persone con assistenza umanitaria, dei quali oltre 80.000 bambini. A questi si aggiungono 284.000 bambini vaccinati dal Ministero della Sanità con il sostegno dell'UNICEF. >> leggi l'articolo sugli aiuti UNICEF all'interno della Siria

Giordania - L’UNICEF è l’agenzia che guida e coordina i partner nei settori di intervento Protezione dell’infanzia, Istruzione, Acqua e igiene. L'UNICEF ha assistito - con attività di sostegno psico-sociale oltre 6.500 bambini siriani e i loro familiari, in particolare nelle aree di transito di Ramtha, nel nord della Giordania e sta cooperando con il Ministero giordano dell’Istruzione per assicurare a più di 7.300 bambini l’accesso gratuito alle scuole pubbliche.  Ha inoltre avviato attività di recupero scolastico e ricreative a beneficio di 5.500 bambini siriani e giordani in 15 distretti del paese. 

L’UNICEF sta rispondendo alle urgenti necessità – in particolare per acqua e servizi igienici - createsi nei 3 centri di transito di Ramtha. Oltre 9.000 profughi siriani hanno beneficiato di assistenza per l’accesso ad acqua e a servizi igienici di base; 800 hanno partecipato a sessioni di educazione sanitaria incentrata sulla corretta conservazione dell’acqua e norme igieniche, 3.000 kit per l’igiene infantile sono stati forniti per la distribuzione ai rifugiati siriani. >> leggi l'articolo sugli aiuti UNICEF in Giordania e negli altri Paesi confinanti con la Siria

Libano - L'UNICEF ha provveduto alla creazione di 11 "Spazi a misura di bambino" di cui beneficeranno 1.000 bambini e adolescenti e ha sostenuto la formazione di insegnanti che organizzeranno campi estivi per 400 bambini siriani; ha distribuito 1.467 kit igienici, a beneficio di più di 5.800 bambini siriani, soprattutto ad Akkar e nella valle della Bekaa; ha formato 30 operatori sanitari comunitari  sulle cure fondamentali per l’infanzia che, a loro volta, hanno raggiunto e formato 925 tra genitori e tutori di bambini. 

Iraq - l’UNICEF ha sostenuto la creazione di uno "Spazio a misura di bambino" che organizza attività ricreative, di sostegno psicosociale e di informazione sui rischi delle mine a beneficio di 125 bambini siriani del campo profughi di Domiz. Sempre nel campo di Domiz, l’UNICEF ha sostenuto la creazione di un’Unità di Protezione per i bambini e le donne.

Turchia - l’UNICEF ha fornito 100 kit per lo sviluppo della prima infanzia, 100 kit socio-ricreativi e 150 tende da utilizzare per allestire spazi a misura di bambino. 

Documenti disponibili

L'azione dell'UNICEF per i bambini della Siria (aggiornamento al 2 luglio 2012)pdf / 190 kb

Download

05/07/2012

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama