Bambini e giovani devono essere al centro della trasformazione dei sistemi alimentari

4 minuti di lettura

27/07/2021

Il Pre-Summit delle Nazioni Unite sui Sistemi Alimentari è un’opportunità per impostare l’agenda su come coraggiosamente e collettivamente intendiamo rafforzare i sistemi alimentari, promuovere diete sane e migliorare la nutrizione, soprattutto per i bambini e i giovani.

Anche prima della pandemia, I bambini subivano le conseguenze di sistemi alimentari non funzionanti e diete povere, portando a un’allarmante crisi mondiale nutrizionale e sanitaria e un triplice livello di malnutrizione: sottonutrizione (nelle forme di arresto e ritardo nella crescita),  diffuse carenze di micronutrienti e una crescente prevalenza di sovrappeso e obesità.

A livello globale, 1 bambino su 3 non cresce bene a causa della malnutrizione – una delle principali cause della mortalità infantile nel mondo – mentre 2 bambini su 3 non hanno accesso a diete diversificate minime di cui hanno bisogno per crescere, svilupparsi e apprendere. Continuiamo a vedere alti tassi di ritardi nella crescita e un preoccupante incremento di sovrappeso e obesità fra I bambini.

Negli ultimi decenni, i cambiamenti nei nostri sistemi alimentari globali – comprese le pratiche utilizzate per crescere, distribuire, commercializzare, consumare e disporre del nostro cibo -  hanno determinato il fatto  che gli alimenti più nutrienti e sicuri costino troppo o siano inaccessibili per milioni di famiglie. Molti ricorrono sempre più agli alimenti trasformati che sono accessibili, ampiamente disponibili e commercializzati in modo aggressivo, ma spesso ricchi di zuccheri, grassi e sale malsani.

Una combinazione tossica di crescente povertà, disuguaglianze, cambiamento climatico e COVID-19 sta ulteriormente minacciando I sistemi alimentari e il benessere nutrizionale dei bambini, soprattutto fra i più poveri e le famiglie e le comunità più vulnerabili.

Una trasformazione del sistema alimentare che ascolti le voci di bambini e giovani e sblocchi diete nutrienti, sicure, accessibili e sostenibili per ogni bambino, ovunque, deve essere al centro delle strategie, delle policy e degli investimenti. L’UNICEF e l’OMS chiedono ai governi e ai decision makers di ampliare approcci concreti che includano: 

  • Incentivare diete salutari attraverso politiche sul prezzo, sussidi per ridurre il prezzo di alimenti nutrienti come uova, latticini, frutta, verdure e cereali integrali, o tasse per incrementare il prezzo di opzioni non salutari;
  • Migliorare la qualità nutrizionale degli alimenti attraversola fortificazione obbligatoria degli alimenti di base con micronutrienti essenziali, la riduzione del sodio e dello zucchero, e l'eliminazione dei grassi trans prodotti industrialmente negli alimenti trasformati.
  • Utilizzare gli acquisti pubblici di cibo come leva per promuovere diete sane e guidare sistemi alimentari sostenibili, per esempio attraverso scuole, luoghi di lavoro, ospedali e programmi di protezione sociale.
  • Proteggere I bambini da impatti dannosi del mercato di alimenti e bibite non salutari attraverso il rafforzamento di misure di regolamentazione e una migliore applicazione.
  • Proteggere e supportare le madri e coloro che si prendono cura di bambini per allattare al meglio i bambini, compresi: la protezione della madre e il congedo parentale e l'attuazione del Codice Internazionale di Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno.
  • Mettere in atto politiche e pratiche di etichettatura nutrizionale obbligatorie e di facile comprensione per aiutare i bambini e le famiglie a fare scelte più sane con le giuste informazioni.
  • Sostenere pratiche di alimentazione sana e dietetica attraverso i sistemi alimentari, sanitari, educativi e di protezione sociale con strategie di comunicazione facili da capire, coerenti e facili da ricordare.

 
Solo allora miglioreremo la qualità, la sicurezza e l'accessibilità degli alimenti cui i bambini e i giovani hanno accesso; gli ambienti in cui crescono, imparano, giocano e mangiano, e la sostenibilità del pianeta in cui vivono.

Unendo le forze con i governi, la società civile, le famiglie, i partner umanitari e di sviluppo, le parti interessate del settore privato e i bambini e i giovani stessi, possiamo mantenere la nostra promessa di fornire una buona nutrizione e un pianeta più sano per ogni bambino e ogni adulto, ovunque.

Dichiarazione congiunta di Hernietta Fore Direttore generale UNICEF e
Tedros Adhanom Ghebreyesus
Direttore generale dell’OMS

27/07/2021

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama