Bangladesh, devastante incendio nei campi di rifugiati Rohingya

2 minuti di lettura

23/03/2021

L'UNICEF esprime la sua più profonda solidarietà ai rifugiati rohingya colpiti dall'incendio nei campi di rifugiati nel distretto di Cox's Bazar, in Bangladesh. L'incendio ha già causato un'enorme devastazione, diffondendosi rapidamente nei campi profughi e facendo sfollare migliaia di persone. Si sono già verificate evacuazioni su larga scala, ma la reale portata del disastro deve ancora essere confermata.

L'UNICEF e i suoi partner sono sul campo per affrontare i bisogni immediati e urgenti dei bambini e delle famiglie. L'UNICEF ha mobilitato team sanitari per il supporto di primo soccorso e volontari per evacuare i rifugiati dai loro rifugi.

Mentre la situazione continua ad evolversi, i rapporti iniziali indicano che ci sono bambini tra i feriti, e che ci sono anche bambini che risultano separati dalle loro famiglie. Il personale dell'UNICEF per la protezione dell'infanzia e le organizzazioni partner stanno lavorando per assistere i bambini in difficoltà, compresi quelli separati. I nostri partner stanno anche consegnando aiuti di emergenza e acqua potabile pulita.

L'UNICEF ringrazia le autorità locali e i soccorritori in prima linea che hanno lavorato instancabilmente per mettere l'incendio sotto controllo, mentre i rifugiati rohingya e gli operatori umanitari vengono portati al sicuro.

La nostra priorità è quella di garantire la sicurezza immediata e la protezione dei bambini in coordinamento con le autorità interessate, i primi soccorritori e le organizzazioni partner della comunità delle Nazioni Unite e delle ONG.

Dichiarazione del Rappresentante dell'UNICEF in Bangladesh, Tomoo Hozumi.

23/03/2021

News ed Aggiornamenti

Un vaccino anti COVID-19 per tutti con la Rete del Dono

Scopri di più