Brescia, decolla il progetto "Giochiamo che"

2 minuti di lettura

07/12/2010

Nato da solo alcuni mesi, il gruppo dei giovani volontari Younicef di Brescia si sta dando molto da fare. Nei primi di novembre ha lanciato "Giochiamo che", un progetto per promuovere un gioco libero, formativo, educativo, in alternativa a videogiochi, internet e tv che tanto spazio occupano nella giornata delle nuove generazioni.

«Abbiamo deciso di occuparci di questo tema perché dalle nostre piccole esperienze ci siamo accorti che i bambini non giocano più come una volta. Così, abbiamo distribuito un sondaggio a tutte le scuole dell'infanzia ed elementari della provincia, per chiedere ai bambini quanto tempo passano tra tv, playstation e internet. I risultati fino ad ora ci danno ragione: i bambini passano una media di 5 ore davanti a un video» spiega Steven Gomez, delegato alla seconda Consulta Nazionale del movimento Younicef, svoltasi a Roma dal 26 al 28 novembre 2010.

"Giochiamo che" ha il patrocinio del Comune e della Provincia di Brescia e dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia e ha come destinatari non sono solo i bambini, ma soprattutto le loro famiglie.

Il progetto consiste in una campagna di informazione che sarà declinata attraverso il sito web www.giochiamoche.it, dove si possono trovare approfondimenti sul tema della videodipendenza, con una sezione dedicata anche a insegnanti e genitori che desiderano esprimersi sulla propria esperienza.

Fanno parte del progetto anche una newsletter sugli eventi organizzati dalle associazioni che si occupano di infanzia e famiglia e sulla letteratura più aggiornata relativa alla videodipendenza, nonché 15.000 dépliant informativi che saranno distribuiti nelle scuole che partecipano al progetto e cartoline che accompagneranno ogni singola iniziativa. 

Il calendario delle attività prevede un torneo di giochi con i genitori (dicembre 2010), un pomeriggio in biblioteca (gennaio 2011), un pomeriggio al museo (febbraio 2011), i "Giochi di una volta" (marzo 2011), un pomeriggio in fattoria (aprile 2011), la Giornata dello sport (maggio 2011).

A giugno 2011, festa conclusiva presso il Parco dell’Acqua.

  

07/12/2010

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama