Nuovo strumento per le Città Amiche: la Convenzione ONU e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile

1 minuto di lettura

03/05/2022

È online un nuovo strumento, realizzato nell'ambito del Programma Città Amiche dei Bambini e degli Adolescenti, destinato alle amministrazioni comunali che mette in evidenza il collegamento fra la Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (CRC) e gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 (SDGs).

Si tratta di una mappatura che mira a promuovere una riflessione sulla necessità di costruire sistemi di monitoraggio locale che contengano indicatori dedicati ai minorenni nel contesto degli SDGs. L'utilizzo di indicatori specifici per la fascia di età 0-18 permette di esaminare i progressi conseguiti nell'attuazione dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza in relazione al raggiungimento degli obiettivi previsti dall'Agenda 2030.

La mappatura rappresenta quindi un punto di partenza per incoraggiare le amministrazioni comunali a implementare la capacità di raccolta, diffusione e uso di dati disaggregati a livello locale al fine di analizzare la situazione dei minorenni presenti sul territorio di loro competenza e verificare che le politiche messe in atto raggiungano realmente tutti i bambini e gli adolescenti, compresi quelli più vulnerabili. Dare priorità ai diritti e al benessere dei bambini e degli adolescenti, costituisce l'investimento migliore e più solido che possiamo fare per mantenere la promessa di raggiungere gli obiettivi dell'Agenda 2030.

Documenti disponibili

Collegamento tra la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda ONU 2030pdf / 32.12 Mb

Download

03/05/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama