Rapporto Bambini e adolescenti ai margini. Benessere nella salute.

3 minuti di lettura

02/12/2010

Metodologia: Per valutare la disuguaglianza nella parte inferiore della distribuzione in termini di benessere nella salute sono stati analizzati i dati provenienti da tre indicatori, e precisamente quelli relativi alla sana alimentazione, all'attività fisica intensa e ai problemi di salute riferiti direttamente dagli adolescenti.

I dati si riferiscono a studenti di 11, 13 e 15 anni, e derivano da un'elaborazione dell'indagine sui comportamenti di salute dei bambini in età scolare  (Health Behaviour in School-aged Children survey 2005-2006).

• I Paesi Bassi guidano la classifica con un certo distacco, poiché presentano i livelli più bassi di disuguaglianza in tutti e tre gli indicatori. In termini di benessere nella salute degli adolescenti, invece, Stati Uniti, Italia e Ungheria mostrano mostrano i livelli più elevati di disuguaglianza nella parte bassa della distribuzione.

• In generale, i paesi con i livelli più bassi di disuguaglianza negli indicatori di salute sono anche i paesi con i livelli medi più elevati. È il caso, per esempio, di Paesi Bassi, Norvegia e Portogallo in termini di disturbi sanitari dichiarati.

Problemi di salute riferiti direttamente dai bambini

Metodologia: L'indicatore utilizzato per l'analisi dei problemi di salute riferiti direttamente dai bambini è costruito sulla base di informazioni sulla frequenza, tra gli adolescenti, di problemi di salute selezionati. Il punteggio relativo all'indicatore scalare dei problemi di salute viene analizzato per misurare il divario tra il bambino nella posizione mediana e la media dei bambini sotto la mediana.

Nel complesso, nei 24 paesi OCSE inclusi nel confronto, la media dei bambini sotto la mediana è del 24% più bassa rispetto al punteggio del bambino che si trova nella posizione mediana. I livelli minori di disuguaglianza si registrano in Paesi Bassi, Austria e Portogallo, con divari intorno al 20%; i divari maggiori si trovano in Ungheria, Lussemburgo, Grecia e Stati Uniti, con percentuali del 27-28%.

Sana alimentazione

Metodologia: L'indicatore usato per l'analisi è costruito in base alle informazioni sulla frequenza del consumo di frutta e verdura tra gli adolescenti. Il punteggio per l'indicatore scalare di sana alimentazione viene analizzato per misurare il divario tra il bambino nella posizione mediana e la media dei bambini che si trovano sotto la mediana.

Nei paesi OCSE inclusi nel confronto, la media ottenuta dai bambini sotto la mediana risulta più bassa del 43% rispetto al punteggio del bambino nella posizione mediana. I livelli minori di disuguaglianza si registrano nei Paesi Bassi e nel Belgio, con divari di circa il 35%; i divari maggiori, pari al 49-50%, si trovano invece in Finlandia e in Ungheria.

Documenti disponibili

Bambini e adolescenti ai margini. Report card n. 9pdf / 1.62 Mb

Download

02/12/2010

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama