Crisi clima in Asia meridionale: oltre 625.000 bambini a rischio per l'arrivo del ciclone Biparjoy

2 minuti di lettura

16/06/2023

Oltre 625.000 bambini sono a rischio immediato a causa dei forti venti, delle forti piogge e delle inondazioni provocate dal passaggio del ciclone Biparjoy.
Siamo profondamente preoccupati per la salute e la sicurezza dei bambini nei distretti a rischio di inondazioni costiere, molti dei quali erano vulnerabili già prima dell'arrivo del ciclone.

In Pakistan, il ciclone Biparjoy minaccia una nuova crisi per i bambini e le famiglie del Sindh, la provincia più colpita dalle devastanti inondazioni dello scorso anno. Siamo pronti a sostenere la risposta all'emergenza nazionale e l'ufficio nazionale ha già preposizionato aiuti salvavita per bambini e famiglie, tra cui kit per l'igiene e la purificazione dell'acqua, zanzariere e integratori di vitamina A, in prossimità dei distretti che si prevede saranno i più colpiti

Allo stesso modo, in India siamo pronti a sostenere la risposta all'emergenza nazionale, concentrandoci sui bambini più vulnerabili e sulle loro famiglie. Siamo in contatto con il governo sul campo, che sta guidando gli sforzi di preparazione, risposta ed evacuazione, e lavoriamo in coordinamento con i gruppi interagenzie per condividere aggiornamenti e diffondere informazioni nei distretti più colpiti.
Man mano che le esigenze di aiuto diventano più chiare, siamo pronti a fare tutto il possibile per raggiungere le ragazze, i ragazzi e le famiglie più colpite.


Dichiarazione di Noala Skinner, Direttore regionale dell'UNICEF per l'Asia meridionale

16/06/2023

News ed Aggiornamenti

Dona 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama