Emergenza in Corno d'Africa, il Direttore UNICEF in Kenya

3 minuti di lettura

14/07/2011

Il Direttore generale dell'UNICEF Anthony Lake è arrivato a Nairobi (Kenya) per rafforzare la risposta da parte delle agenzie delle Nazioni Unite e delle organizzazioni partner a questa crisi umanitaria, che minaccia la vita di milioni di persone, molte delle quali bambini.

La crisi nella regione è alimentata dalla siccità, dal brusco aumento dei prezzi alimentari e dal conflitto in Somalia.

Si stima che circa 10 milioni di persone abbiamo bisogno di aiuti umanitari.

Quasi 500.000 bambini in Somalia, Etiopia e Kenya sono affetti da malnutrizione acuta grave, e dunque in immeditato pericolo di vita. Inoltre, oltre 1,6 milioni di bambini sotto i cinque anni sono affetti da malnutrizione acuta moderata.

Oltre alle migliaia di persone provenienti dalla Somalia in cerca di rifugio in Etiopia e in Kenya, altri milioni vivono sull'orlo della povertà e della fame, soffrendo le conseguenze di due stagioni di piogge scarse e l'impatto del cambiamento climatico.

Durante la sua visita, Lake avrà incontri con le altre agenzie delle Nazioni Unite e con le organizzazioni partner dell'UNICEF.

Domani si recherà nel Turkana, un distretto nel Nord-ovest del Kenya con una popolazione di 850.000 persone, per la maggior parte dediti alla pastorizia.

La siccità e l'aumento dei prezzi dei generi alimentari hanno acuito la povertà cronica dell’area e i tassi di malnutrizione hanno raggiunto livelli d'emergenza.

Nel Turkana, Lake si incontrerà con le autorità locali, con operatori sanitari e con rappresentanti delle comunità locali.

Per questa emergenza l’UNICEF si sta mobilitando per accelerare ancora di più la sua risposta a beneficio di tanti bambini che soffrono il peso della crisi (qui puoi leggere un resoconto dettagliato sulla nostra azione umanitaria).

L'UNICEF ha lanciato un appello di raccolta fondi per 31,9 milioni di dollari per rispondere nei prossimi 3 mesi ai bisogni immediati di donne e bambini del Corno d’Africa- in particolare di Somalia, Kenya, Etiopia e Gibuti- colpiti dalla crisi.

L'UNICEF sostiene i bisogni più urgenti, che riguardano cure salva-vita e assistenza per i bambini malnutriti, acqua e servizi igienico-sanitari, misure di protezione dell'infanzia e vaccinazioni.

Come puoi aiutare

Anche tu puoi contribuire a salvare la vita dei bambini con una donazione online oppure con un degli altri modi per donare:

bollettino di c/c postale numero 745.000, intestato a UNICEF Italia, specificando la causale “Emergenza Corno d’Africa”  
carta di credito online sul nostro sito oppure telefonando al Numero Verde UNICEF 800 745 000
bonifico bancario sul conto corrente intestato a UNICEF Italia su Banca Popolare Etica: IBAN IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051, specificando la causale “Emergenza Corno d’Africa"
- donazione presso il Comitato UNICEF della tua città (trova qui quello più vicino a te)

14/07/2011

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama