AIDS, denuncia UNICEF: i bambini penalizzati nell'accesso ai farmaci

2 minuti di lettura

29/11/2012

Il numero di nuovi contagi da HIV nei bambini è diminuito, ma, secondo l'UNICEF, l'obiettivo di una generazione libera dall'AIDS richiede che più donne in gravidanza e più bambini che vivono con l'HIV ricevano cure specifiche. 
 
Grazie allo straordinario impegno globale, i nuovi casi di contagio da HIV nei bambini sono diminuiti del 24%, passando da 430.000 nel 2009 a 330.000 nel 2011.
 
Quasi il 90% dei bambini contagiati da HIV vivono in appena 22 Stati, la maggior parte nell'Africa subsahariana
 
Nel 2011, circa 900 bambini ogni giorno sono stati contagiati dall'HIV. Ciò equivale a uno ogni 7 nuovi contagi, a livello globale.
 
Tra il 2010 e dicembre 2011, oltre 100.000 bambini in più stanno ricevendo farmaci antiretrovirali. Tuttavia, meno di un terzo delle donne in gravidanza e dei bambini che hanno bisogno delle cure le stanno ricevendo, rispetto alla media mondiale degli adulti pari al 54%.
 
«Semplicemente, è riprovevole che gli adulti abbiano il doppio delle possibilità rispetto ai bambini di ricevere le terapie di cui hanno bisogno» ha dichiarato il Direttore generale dell'UNICEF, Anthony Lake. «Per definizione, per avere una generazione libera dall'AIDS è necessario proteggere i più giovani e vulnerabili dai contagi da HIV.

Dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi affinché le mamme e i bambini colpiti dall'HIV possano vivere liberi dall'AIDS. Dobbiamo fare tutto il possibile per aumentare il numero di donne in gravidanza e di bambini che hanno accesso ai test e ai trattamenti mediante programmi di base per la salute infantile e prenatale.»
 
Ricevendo le cure adeguate, le donne in gravidanza sieropositive non solo possono mantenersi in vita e in buona salute, ma possono anche evitare che i propri bambini contraggano il virus durante la gravidanza, il parto e l'allattamento. Le cure possono anche prevenire la trasmissione per via sessuale del virus dalla donna sieropositiva a una persona sana.
 
Lavorare perché non ci siano nuovi casi di HIV tra i bambini entro il 2015 e mantenere in vita le loro madri è un aspetto fondamentale dell'impegno generale dell'UNICEF per la sopravvivenza dei bambini nell'ambito del movimento globale "A Promise Renewed" (Una promessa rinnovata).

29/11/2012

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama