Grecia, bambini bisognosi di aiuto, mentre gli incendi imperversano

2 minuti di lettura

30/08/2023

Due bambini, entrambi richiedenti asilo, sono tra le 27 persone che hanno perso la vita da quando, a luglio, sono scoppiati gli incendi in tutta la Grecia, considerati il più grande disastro di incendi nell'Unione Europea dal 2000.

Bambini e famiglie hanno perso la casa, i mezzi di sussistenza e l'accesso ai servizi di base. Molti sono angosciati e alcuni hanno problemi di salute a causa dell'inquinamento atmosferico provocato dagli incendi. Mentre le fiamme avanzavano verso una struttura medica nel nord della Grecia, 11 neonati erano tra i pazienti in terapia intensiva che sono stati trasferiti in un ospedale di fortuna su una barca.

Il disastro senza precedenti ha colpito le vite di oltre 100.000 persone, tra cui circa 30.000 bambini in tutto il Paese, e ha distrutto finora più di 155.000 ettari di foreste, coltivazioni e aree urbane - un'area grande due volte la città di New York.

"I bambini sono profondamente angosciati dagli incendi", ha dichiarato Ghassan Khalil, Rappresentante dell'UNICEF in Grecia. "Hanno perso le loro case, le famiglie hanno perso i loro mezzi di sostentamento e alcuni hanno perso la vita. I nostri pensieri e le nostre più sentite condoglianze sono rivolti a tutte le persone colpite e a tutti coloro che stanno rispondendo".

L'Ufficio dell'UNICEF in Grecia si sta coordinando con le autorità nazionali e locali e con i partner della società civile per sostenere i bambini e le loro famiglie. Ciò include la fornitura di materiale medico, beni di prima necessità e supporto psicosociale

30/08/2023

News ed Aggiornamenti

Dona 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama