In occasione del Safer Internet Day, cinque consigli per navigare in modo consapevole su Internet

6 minuti di lettura

08/02/2022

L'UNICEF celebra oggi il Safer Internet Day, la giornata dedicata alla Sicurezza in Rete.

Ogni giorno nel mondo 175.000 bambini e ragazzi si connettono per la prima volta nella loro vita a Internet. 
Il web è una grande risorsa: ci permette di creare contatti tra persone in ogni parte del mondo, scoprire nuove ricette online, fare acquisti in altri paesi, fare ricerche per i compiti di scuola, pubblicare i nostri pensieri su blog o social, imparare tutto quello che non avremmo mai immaginato di poter imparare. 
Allo stesso tempo però ci espone ad un gran numero di rischi: contenuti dannosi, sfruttamento e l'abuso sessuale, cyberbullismo e uso improprio di informazioni private che possono influire in modo negativo sulla nostra salute mentale. 

Ecco cinque consigli per tutelarti quando sei online.

Evita il doomscrolling

Il "doomscrolling" è la ricerca ossessiva di cattive notizie sul web, e combinata con la dipendenza da schermo può produrre ansia, negatività e depressione.

Durante la pandemia il consumo di news negative è cresciuto a dismisura, inducendoci a
ignorare il lato positivo della realtà. Se ti rendi conto di consultare in modo compulsivo le news durante la giornata, imponiti dei limiti e dedica più tempo ad attività creative come leggere, fare sport o cucinare.

Fonti affidabili

Sul web ci sono tantissime risorse e gruppi di interesse che possono contribuire al tuo benessere psicologico: dalle app per la meditazione alle piattaforme in cui sviluppare il proprio senso dell'identità.

Segui account affidabili dal punto di vista informativo (atleti, scienziati, chef o giovani influencer) che possano essere di ispirazione sui problemi che ti toccano da vicino. 

Occhio alla sicurezza

Controlla le tue impostazioni sulla privacy: a quante e quali app e servizi cedi i tuoi dati (nome, email, telefono, foto)?

Se sei preoccupato/a per qualcosa che hai visto o sperimentato, rivolgiti a un adulto di fiducia e segnala l'accaduto alla piattaforma. Se non basta, fai riferimento a una linea di aiuto per ragazzi o al Garante della tua regione.

Scegli la gentilezza

Non dimenticarti di mantenere i contatti con le persone a cui vuoi bene e interagisci con commenti positivi sui loro post.

Se ti rendi conto di essere sul punto di rispondere a un messaggio o a un post con frasi ostili o aggressive, prenditi un momento per riflettere se sia la cosa giusta da fare o se non sia meglio affrontare la questione in altro modo.

Non dimenticarti del mondo reale

Ti capita spesso di interrompere ciò che stai facendo per raccontarlo in un post? Oppure di curiosare nel profilo di una persona amica per sapere come sta e cosa sta facendo?

Non dimenticare che le relazioni personali hanno bisogno di essere vissute di persona, nel mondo reale. E importante sapersi prendere una pausa dai social e trovare il tempo per chiamare o incontrare un amico.

08/02/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama