Infanzia e istruzione: UNICEF Italia e Fondazione ANP E.T.S. firmano un Protocollo di Intesa per promuovere i diritti dei bambini nelle scuole

3 minuti di lettura

13/05/2022

L'UNICEF Italia e l'Associazione Nazionale Dirigenti pubblici e Alte professionalità della Scuola hanno sottoscritto un Protocollo di Intesa della durata di due anni per promuovere nelle scuole attività e iniziative di sensibilizzazione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza attraverso il coinvolgimento di dirigenti scolastici, docenti, bambini, bambine e adolescenti.
Il Protocollo è stato firmato oggi a Roma, alla presenza, per l'UNICEF Italia, della Presidente Carmela Pace e del Membro del Consiglio Direttivo Giovanni Poggini e, per la Fondazione ANP E.T.S., del Presidente Antonello Giannelli.

"È a scuola che si diventa grandi, dove si imparano i valori più importanti della condivisione, della partecipazione, della reciprocità e dell'integrazione. Realizzare attività negli istituti scolastici, coinvolgendo gli insegnanti e gli alunni è il modo più efficace per rendere i nostri bambini consapevoli dei loro diritti" - ha dichiarato Carmela Pace, Presidente dell'UNICEF Italia. "Siamo certi che insieme alla Fondazione ANP E.T.S. realizzeremo attività e iniziative concrete di sensibilizzazione a favore dei diritti di tutti i bambini nel nostro paese."

"Far diventare gli studenti, sin dalla più tenera età, cittadini consapevoli e membri attivi della comunità di riferimento è uno degli scopi più alti che la scuola persegue trasversalmente in ogni sua attività. Il raggiungimento di tale obiettivo diventa essenziale per affrontare e superare le severe problematiche che la scuola italiana deve affrontare quali, ad esempio, la dispersione scolastica e la povertà educativa" - ha dichiarato Antonello Giannelli, Presidente della Fondazione ANP E.T.S. "Siamo chiamati a intervenire prontamente e con forza su tali fronti e lo vogliamo fare anche attraverso la costruzione di importanti alleanze educative quale quella oggi stretta con l'UNICEF Italia."

Cosa prevede il protcollo

Attraverso il Protocollo si prevede di:

  • promuovere la conoscenza e l'attuazione delle proposte educative elaborate da UNICEF Italia nell'ambito della cornice di riferimento della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza e dell'Agenda 2030 sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile con attenzione specifica ai temi della non discriminazione, dell'accoglienza dei minorenni migranti e della prevenzione di ogni forma di violenza;
  • promuovere la partecipazione e l'impegno civico di bambine, bambini e adolescenti, attraverso esperienze di educazione alla cittadinanza attiva;
  • realizzare e promuovere progetti, quali "Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti", con momenti di sensibilizzazione all'interno delle scuole;
  • promuovere l'attivazione della comunità educante attraverso la realizzazione di reti educative territoriali finalizzate al contrasto dei fenomeni di dispersione scolastica e povertà educativa.

13/05/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama