Le iniziative dell'UNICEF Italia per i bambini dell'Emilia

3 minuti di lettura

02/07/2012

«Il Comitato Italiano per l’UNICEF, attraverso i suoi volontari, i suoi giovani e alcune aziende partner, ha deciso di essere più vicino ai bambini e alle famiglie colpite dal terremoto in Emilia Romagna promuovendo nei prossimi giorni alcune iniziative di solidarietà, che cercheranno di alleviare la difficile vita in alcuni Campi per sfollati» ha dichiarato oggi il Presidente dell’UNICEF Italia Giacomo Guerrera.
   
Queste le iniziative, condivise con gli amministratori delegati al coordinamento degli aiuti, che l’UNICEF porrà in essere a partire dai prossimi giorni:
 
  • Foxy, partner storico dell'iniziativa “Adotta una Pigotta”, ha deciso di donare all'UNICEF, con destinazione i campi di Concordia sulla Secchia (MO), oltre 5.000 confezioni di prodotti di carta per uso domestico (carta igienica, carta casa e fazzoletti) che serviranno a coprire le necessità degli sfollati per circa due mesi. I 20 pallet di materiale saranno consegnati attraverso gli automezzi Foxy nei prossimi giorni. Gli amministratori dei Comuni di San Possidonio e Concordia sulla Secchia, che insieme ai rappresentanti del Comitato regionale UNICEF dell'Emilia Romagna saranno presenti all’arrivo dei mezzi, provvederanno gradualmente alla distribuzione del materiale alle persone che vivono nelle tendopoli. CPL Concordia, impresa sostenitrice dell’UNICEF, supporterà i Comuni nella fase operativa dei trasporti.

 

  • Diversi gruppi locali del movimento dei giovani Younicef hanno deciso di mobilitarsi per stare vicino ai bambini ospiti dei campi per sfollati nelle provincie colpite dal sisma. Durante le giornate estive, i giovani di YOUNICEF intratterranno i bambini, organizzando laboratori sui diritti dell'infanzia, spazi dedicati alla lettura animata, proiezioni di video e cineforum, attività di teatro, musica, danza e “laboratori di Pigotta” per i più piccoli.

 

  • Sempre in connessione all'iniziativa della Pigotta, i volontari del Comitato provinciale UNICEF di Vicenza hanno lanciato un'iniziativa di solidarietà in favore dei bambini (così come era già stato fatto nel 2009 per il terremoto de L'Aquila), che sarà seguita da altri Comitati provinciali dell'UNICEF. In questo caso verranno aiutati i bambini della tendopoli di Cento, nel ferrarese, dove convivono famiglie di diverse nazionalità. Il campo è gestito dalle squadre della Protezione Civile degli Alpini di Vicenza. Chi si rivolge all'UNICEF con il desiderio di “fare qualcosa” per i bambini dell'Emilia Romagna, troverà nella Pigotta la possibilità di compiere due azioni solidali: da una parte con “l'adozione della bambola di pezza” potrà sostenere l'UNICEF nei progetti di lotta alla malnutrizione in Africa; dall'altra, attraverso l'UNICEF, potrà “consegnare” la Pigotta ai bambini del Campo di Cento.

 

  • Altri Comitati locali dell'UNICEF nell'Emilia Romagna si sono mobilitati per i bambini vittime del terremoto: in particolare il Comitato provinciale UNICEF di Reggio Emilia ha donato prodotti per l’infanzia ai bambini di Reggiolo, mentre il Comitato provinciale UNICEF di Bologna e il Comune di Monghidoro hanno offerto la possibilità ad alcuni bambini di Concordia sul Secchia rimasti senza casa di partecipare a soggiorni-vacanza, con il supporto di alcuni giovani volontari del movimento Younicef. Le Pigotte per le attività dei bambini sono state realizzate dal laboratorio della Sezione Femminile del Carcere di Bologna.

 

  • Il Comitato provinciale UNICEF di Bologna sta anche patrocinando un torneo di calcio per raccogliere fondi in favore di un progetto per l’area terremotata di Crevalcore, che si terrà la sera del 12 luglio allo Stadio di Pianoro, che vedrà in campo squadre formate da ex-calciatori professionisti, magistrati, Cotabo (cooperativa taxi di Bologna) e Unipol.

02/07/2012

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama