Intervista a Alessandro Saccon, Public Relation Amazon Italia

2 minuti di lettura

18/11/2022

Alessandro, qual era il tuo sogno da bambino?

Da bambino avevo un sogno diverso ogni stagione, ma erano tutti legati dallo stesso desiderio, quello di viaggiare per il mondo e scoprire e incontrare animali esotici. Il Dottor Doolittle era il mio mito e il Gasteropodone Gigante era l'animale fantastico che avrei tanto voluto incontrare.

Innovazione e inclusione: secondo il tuo parere, che ruolo hanno nella vita di un bambino e come si combinano tra loro?

Sono entrambi elementi fondamentali per poter permettere agli adulti di domani di affrontare le sfide che il mondo riserverà nel futuro. In un mondo connesso e globale è fondamentale stimolare sia la curiosità e la conoscenza di strumenti digitali, per far sì che da adulti non vengano esclusi dall'accesso ai vantaggi dell'innovazione, sia l'apertura alla diversità, dalla quale non si può transigere per riuscire a leggere gli eventi e capire il presente, e per sviluppare una propensione all'apertura nei confronti di culture diverse, e non paura.

Perché Amazon ha scelto di diventare partner dell'UNICEF?

Amazon è felice di supportare l'UNICEF, che da sempre ha un ruolo fondamentale nel sostegno delle persone e dei bambini in situazioni di difficoltà. E siamo molto vicini agli obiettivi e alle finalità del progetto Akelius perché riconosciamo l'importanza dell'educazione e dello studio, diritto fondamentale dei bambini e ragazzi, in particolare per permettere a quelli che arrivano da situazioni più traumatiche, di recuperare un senso di normalità e inclusione.

18/11/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama