Intervista a Emma Ursich, Segretario Generale della Fondazione The Human Safety Net e Head per la Corporate Identity del Gruppo Generali

4 minuti di lettura

19/09/2022

Qual era il sogno di Emma da bambina?

Da bambina ero curiosa di conoscere mondi lontani, sono cresciuta fin da piccola in un ambiente in cui si mescolavano diverse lingue e paesi, figlia di un padre italiano e una madre inglese che emigrarono entrambi in Australia in giovane età. Il mio sogno era quello di studiare il cinese e scoprire e conoscere la cultura asiatica, cosa che poi mi riuscì studiando lingue orientali in Inghilterra e laureandomi proprio in cinese, viaggiando e lavorando nei primi anni della mia carriera in realtà in cui cultura e lingua cinese erano di casa. Una curiosità, tra l'altro, che rimane nel lavoro di oggi anche se non uso più quotidianamente il cinese, che rimane una mia grande passione.

Come è nata l'idea di lavorare con e per i genitori?

The Human Safety Net è il movimento di persone che aiutano le persone, nato per sostenere coloro che vivono una situazione di vulnerabilità a raggiungere ed esprimere il proprio potenziale, in modo che possano, a loro volta, trasformare la vita delle loro famiglie e comunità.
Il programma 'For Families' di The Human Safety Net è uno dei programmi che la fondazione implementa in 24 paesi - il secondo è 'For Refugees', a supporto dell'inclusione economica di migranti e rifugiati. È scientificamente provato che i primi anni di vita rappresentano una fascia temporale estremamente importante per i bambini e le bambine perché è in questo periodo che pongono le basi per il loro sviluppo. In questa fase la qualità della relazione con i genitori e con l'ambiente che li circonda fa la differenza. Per questo motivo The Human Safety Net ha scelto di lavorare insieme ai genitori: sostenere gli adulti di riferimento affinché possano accompagnare i propri figli durante questo periodo eccezionale e favorire l'espressione del loro pieno potenziale. Il settore dell'ECD (Early Childhood Development) vanta molti investitori sociali, ma sono molto pochi quelli che lavorano concentrandosi sull'aspetto della genitorialità. Abbiamo quindi cercato di focalizzare i nostri sforzi in un settore in grande sviluppo, dove però l'approccio alla genitorialità era quasi completamente scoperto.

Perché l'educazione finanziaria e l'UNICEF

Il ruolo dei genitori in questo periodo della vita è fondamentale per sostenerne lo sviluppo e l'acquisizione delle capacità e competenze che possono garantire un positivo passaggio alla seconda infanzia e all'adolescenza. È dimostrato che i programmi di supporto alla genitorialità sono efficaci nel rafforzare le capacità a supporto dello sviluppo dei bambini, in particolare per quelli che crescono in famiglie vulnerabili. I genitori che affrontano difficoltà nella gestione delle proprie risorse o sono soggetti a vincoli finanziari possono ridurre la loro capacità di spendere, risparmiare o investire risorse in opportunità di apprendimento, buona salute e alimentazione adeguata. Questi aspetti influenzano i comportamenti dei genitori e, di conseguenza, lo sviluppo dei bambini e delle bambine.
La decisione di avviare un progetto che guardasse al punto di incontro tra la genitorialità e l'educazione finanziaria è stata presa per due motivi principali. Primo, il crescente bisogno di supporto all'educazione finanziaria nella fascia di popolazione che The Human Safety Net sostiene, considerata in particolare l'assenza di progetti con questo focus specifico. In secondo luogo, The Human Safety Net ha la forza di poter assicurare competenze sia in ambito di sviluppo alla prima infanzia che in ambito finanziario, grazie al continuo sostegno da parte di centinaia di dipendenti di Generali nel mondo. È stata una scelta naturale quella di mettere a disposizione del nostro lavoro per un impatto sociale anche i numerosi asset che Generali può fornire.
Di conseguenza, The Human Safety Net, insieme ad UNICEF ha scelto di intervenire in favore dei genitori per rafforzare le loro competenze finanziarie e aiutarli a costruire prospettive di lungo periodo. È ora attivo un progetto di "Educazione Finanziaria" in Italia e Indonesia, che al momento ha coinvolto quasi un migliaio di adulti di riferimento.

19/09/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama