Kledi al Festival di Venezia: un film che porta un messaggio di pace e solidarietà

2 minuti di lettura

02/09/2012

3 settembre 2012 - "Siamo davvero felici e orgogliosi di vedere un nostro importante testimonial, Kledi Kadiu, esser parte integrante di un film come 'La nave dolce' di Daniele Vicari, che racconta l'odissea di 20mila albanesi fuggiti dalla loro patria sulla nave Vlora e approdati in Italia 20 anni fa alla ricerca di un futuro migliore''.

A dirlo il portavoce dell'Unicef Italia, Andrea Iacomini, a proposito del film presentato alla Mostra del cinema di Venezia.

'Moltissimi di loro erano giovanissimi come lo era Kledi, oggi ballerino di successo - aggiunge Iacomini - che grazie al suo impegno costante, umile, silenzioso per l'UNICEF ha dimostrato di volersi sempre mettere al servizio di chi soffre, non dimenticando mai chi è e da dove viene.

Kleidi quest'anno è il nostro Ambasciatore ideale alla 69° edizione della Mostra del Cinema di Venezia

Porta con sé a nome della nostra organizzazione un messaggio di pace, di solidarietà verso quei popoli che vivono il dramma della fame, della povertà e soprattutto della guerra.

Popoli che sono spesso costretti a fuggire, come accaduto anche a lui tanti anni fa alla ricerca di condizioni di vita migliori.

Un diritto di tutti che oggi non può non farci pensare alla situazione dei bambini siriani che vivono a causa della guerra un disastro umanitario tra i peggiori degli ultimi decenni. 

Basti pensare che solo nella scorsa settimana sono state uccise 1600 persone molte delle quali bambini''.

02/09/2012

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama