L'UNICEF sul ciclone Freddy che ha colpito il Mozambico

1 minuto di lettura

14/03/2023

Il ciclone Freddy è tornato in Mozambico, colpendo il paese sabato 12 marzo con venti intensi che hanno quasi raggiunto i 150 chilometri all'ora, causando gravi danni e tagliando fuori bambini e famiglie dai servizi importanti.

L'UNICEF ha operatori sul campo ed è pienamente impegnato a lavorare con il governo e i partner per valutare l'impatto e mobilitare aiuti e supporto salvavita per le persone maggiormente colpite.

Ripristinare l'accesso ai servizi essenziali, tra cui quelli sanitari e che riguardano la nutrizione, l'istruzione, la protezione e i servizi idrici e igienici, è una priorità assoluta.

Data l'entità dei danni e considerato che il Mozambico sta affrontando crisi multiple, è urgentemente necessario aumentare l'aiuto.

14/03/2023

News ed Aggiornamenti

Dona 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama