Lake (UNICEF): «Stop alla strage degli innocenti ad Aleppo»

1 minuto di lettura

29/09/2016

30 settembre 2016 - «Ad Aleppo, soltanto questa settimana, 96 bambini sono stati uccisi e 223 feriti.

Ognuno è un figlio o una figlia. I dottori sono costretti a lasciare alcuni bambini morire mentre ne salvano altri perché le forniture mediche sono scarse.

Decine di migliaia di bambini bevono acqua sporca perché una stazione di pompaggio è stata bombardata ed un’altra è stata disattivata.

Operatori umanitari coraggiosi vengono uccisi. I convogli che portano aiuti distrutti.

Il mondo sta a guardare mentre si consumano questi orrori. Ogni giorno, continuano ... e peggiorano.

L'uccisione di innocenti ad Aleppo deve fermarsi.

L'UNICEF ed i suoi partner hanno appena consegnato aiuti nelle zone assediate di Madaya, Fouah, Kefraya e Zabadani.

Inoltre proseguiamo le nostre operazioni umanitarie ad Aleppo Occidentale e stiamo facendo tutto il possibile per fornire con i camion acqua in tutta la città.

Ma questo è ben lontano dall'essere sufficiente. L'unica vera risposta per Aleppo è che termini questa discesa verso un ulteriore orrore».

Documenti disponibili

Rapporto sull'azione umanitaria dell'UNICEF in Siria (Aggiornamento al 30 settembre 2016)pdf / 906 kb

Download

29/09/2016

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama