Lake (UNICEF): "In Siria 1 milione di bambini da soccorrere"

3 minuti di lettura

08/10/2012

Dona ora

L'UNICEF sta ampliando la sua azione in Siria e nei paesi investiti dalla crisi siriana per far fronte alle crescenti esigenze di bambini e famiglie. Circa un milione di bambini sono stati colpiti dal conflitto all'interno della Siria e più di 100 mila bambini siriani sono fuggiti in Libano, Giordania, Turchia e Iraq.

Con l'inverno che si avvicina, l'UNICEF sta aumentando le operazioni per sostenere le famiglie con aiuti che comprendono stufe, vestiti per bambini e aule prefabbricate. Il mese prossimo l'UNICEF prevede di sostenere una campagna di vaccinazioni per proteggere fino a un milione di bambini contro il morbillo e altre malattie. 

L'UNICEF lavora con i funzionari della Sanità e dell'Istruzione, la Mezzaluna Rossa Siriana e decine di Organizzazioni non governative (ONG) e associazioni locali in tutta la Siria.

«Vi è la percezione che le cose vanno così male in Siria e che non si può fare nulla» ha detto Anthony Lake, Direttore generale dell'UNICEF nel corso di una missione al campo profughi di Za'atari, vicino al confine siriano. «Siamo stati sul campo prima e durante la crisi, abbiamo già raggiunto centinaia di migliaia di bambini. Adesso in Siria ci sono molte più opportunità per raggiungere un numero maggiore di bambini che risorse per aiutarli.»

Durante la sua missione in Giordania, il Direttore dell'UNICEF ha parlato con bambini e famiglie costrette a fuggire dalle violenze in Siria. Ha inoltre incontrato le autorità giordane, le Agenzie partner delle Nazioni Unite e le ONG locali e internazionali, e ha partecipato insieme al presidente della Commissione Europea, José Manuel Barroso, alla festosa distribuzione di materiali didattici ai tantissimi bambini siriani iscritti alla scuola del campo profughi.

L'UNICEF – che sta intensificando la sua risposta all'emergenza per raggiungere centinaia di migliaia di bambini – è impegnato nei settori Acqua, Sanità e Igiene, Salute e Nutrizione, Protezione dell'infanzia e Istruzione. Ma la mancanza di fondi sta  limitando seriamente quanto può essere fatto. 

L'UNICEF ha lanciato un appello internazionale di raccolta fondi per 91 milioni di dollari, necessari per portare avanti le sue operazioni. 

Come puoi aiutare i bambini nella Siria 

 Anche tu puoi contribuire a salvare la vita dei bambini con una donazione online oppure con uno degli altri modi per donare:

bollettino di c/c postale numero 745.000, intestato a UNICEF Italia, specificando la causale “Emergenza Siria”  
carta di credito online sul nostro sito oppure telefonando al Numero Verde UNICEF 800 745 000
bonifico bancario sul conto corrente intestato a UNICEF Italia su Banca Popolare Etica: IBAN IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051, specificando la causale “Emergenza Siria"
- donazione presso il Comitato UNICEF della tua città (trova qui quello più vicino a te)

08/10/2012

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama