Libano: grave carenza di acqua per 4 milioni di persone

2 minuti di lettura

21/08/2021

"A meno che non venga intrapresa un'azione urgente, più di quattro milioni di persone in tutto il Libano - soprattutto bambini e famiglie vulnerabili - affrontano la prospettiva di una carenza critica di acqua o di essere completamente tagliati fuori dalla fornitura di acqua sicura nei prossimi giorni.

Il mese scorso, l'UNICEF ha avvertito che più del 71% della popolazione del Libano potrebbe rimanere senza acqua quest'estate. Da allora, questa situazione pericolosa non è cambiata, con servizi essenziali come l'acqua e i servizi igienici, le reti elettriche e l'assistenza sanitaria sotto enorme tensione. Strutture vitali come gli ospedali e i centri sanitari non hanno avuto accesso all'acqua sicura a causa della mancanza di elettricità, mettendo a rischio delle vite.

Se quattro milioni di persone sono costrette a ricorrere a fonti d'acqua non sicure e costose, la salute pubblica e l'igiene saranno compromesse e il Libano potrebbe vedere un aumento delle malattie legate all'acqua, oltre all'aumento dei casi di COVID-19.

L'UNICEF chiede l'urgente ripristino della rete elettrica - l'unica soluzione per mantenere in funzione i servizi idrici.

I bisogni sono enormi, e l'urgente formazione di un nuovo governo con chiari impegni di riforma, è fondamentale per affrontare la crisi attuale attraverso un'azione determinata e sistematica per proteggere la vita dei bambini e garantire l'accesso all'acqua e a tutti i servizi di base

I nostri team in Libano stanno lavorando instancabilmente, in circostanze incredibilmente difficili, per fornire servizi salvavita e continuano a sostenere la risposta a COVID-19 anche con la distribuzione di vaccini e l'ulteriore espansione dei programmi".

Dichiarazione del Direttore generale dell'UNICEF, Henrietta Fore.

21/08/2021

News ed Aggiornamenti

Un vaccino anti COVID-19 per tutti con la Rete del Dono

Scopri di più