Lotta all'AIDS: dichiarazione del Presidente dell'UNICEF Italia Vincenzo Spadafora

2 minuti di lettura

29/11/2009

Raddoppiato in 3 anni il numero di donne incinte sieropositive che hanno accesso ai farmaci per la cura dell'HIV/AIDS

«I dati che emergono dal IV Rapporto di aggiornamento UNICEF-UNAIDS-OMS-UNFPA, che verrà lanciato oggi in occasione della giornata mondiale di lotta all’AIDS, presentano elementi di novità che non possono lasciarci indifferenti.

 

Circa il 45% delle donne in gravidanza sieropositive riceve i farmaci antiretrovirali rispetto al 24% del 2006 e il numero dei bambini sieropositivi sotto i 15 anni che ricevono la terapia antiretrovirale è aumentato da 75.000 nel 2005 agli attuali 275.700.

 

Tutto ciò conferma che la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta. Ma ancora non basta.

 

Da mesi chiediamo con forza attraverso la campagna ‘Non toccate il Fondo!’ che il Governo italiano provveda al versamento della quota annuale al Fondo Globale per all’AIDS, Tubercolosi e Malaria come annunciato lo scorso luglio nel corso del vertice del G8 all’Aquila.

 

Ci auguriamo che, in occasione della Giornata Mondiale di Lotta all’AIDS, il Governo preveda lo stanziamento di questa quota magari aumentandola, nella Legge Finanziaria in discussione in queste settimane in Parlamento.

L’Italia è un grande Paese che non può più permettersi discontinuità nei pagamenti, ne va della nostra credibilità internazionale.

 

Occorre un’urgente assunzione di responsabilità se si vogliono salvare milioni di vite di bambini perché mai come oggi l’infanzia non può più aspettare».

29/11/2009

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800900083

Chiama