Medio Oriente e Nord Africa, oltre 16 milioni di bambini non seguono una corretta alimentazione

3 minuti di lettura

20/10/2019

21 ottobre 2019 – Nonostante i progressi compiuti negli ultimi anni su vari fronti, inclusa la lotta alla malnutrizione, in Medio Oriente e in Nord Africa alcuni trend sulla nutrizione infantile sono rimasti stagnanti o peggiorati dal 2000 a oggi.

  • Complessivamente, nella regione considerata, 16 milioni di bambini sotto i 5 anni non hanno accesso a un’alimentazione adeguata
  • 5,4 milioni di bambini 0-5 anni sono in sovrappeso od obesi, con un netto aumento rispetto ai 3,4 milioni del 2000. 
  • Con l'11,2% della popolazione infantile sovrappeso, Medio Oriente e Nord Africa sono la regione al secondo posto al mondo per incidenza di questo fenomeno (dopo l'Europa orientale/Asia centrale con 14,9%);
  • 7 milioni di bambini soffrono di una malnutrizione cronica che provoca un'altezza inferiore rispetto ai livelli previsti per l'età (stunting) e 3,7 milioni di bambini patiscono una malnutrizione acuta con l'effetto di un peso non proporzionato alla statura (wasting). 
  • Fra questi ultimi, 1,6 milioni soffrono di una forma di malnutrizione acuta grave, che aumenta di ben 11 volte la probabilità di morire rispetto ai coetanei san

I numerosi conflitti armati nella regione (Siria, Yemen, Libia e Sudan per citare i più gravi tra quelli in corso) hanno moltiplicato il numero di bambini che soffrono le diverse forme di malnutrizione 

  • Circa un terzo di tutte le donne in stato di gravidanza e allattamento nel nord-ovest della Siria soffrono di anemia, con gravi conseguenze sulla gravidanza e sul parto e sullo sviluppo fisico e mentale dei propri bambini
  • In Sudan, il rincaro dei prezzi dei beni alimentari ha acuito i tassi di malnutrizione infantile: si stima che 2,3 milioni di bambini nel paese soffrano di scarsa alimentazione, e che circa metà dei decessi infantili siano direttamente correlate alla malnutrizione
  • Nello Yemen, circa 2 milioni di bambini soffrono di malnutrizione acuta. Fra loro, 360.000 bambini sotto i 5 anni sono colpiti da malnutrizione acuta grave, che espone a un imminente pericolo di morte.

«I bambini delle comunità più povere e marginalizzate, rappresentano la maggior parte di tutti i bambini che soffrono di malnutrizione,» ha dichiarato Ted Chaiban, Direttore Regionale dell’UNICEF per il Medio Oriente e il Nord Africa.

«Questo perpetra la povertà di generazione in generazione. I bambini affamati non riescono a concentrarsi a scuola o a imparare e coloro che hanno ritardi nella crescita hanno minore potenzialità di guadagno da adulti per le carenze nello sviluppo

I bambini nella regione soffrono anche di “fame nascosta” o mancanza di micronutrienti a causa di una dieta scarsa che minaccia la loro sopravvivenza, crescita e sviluppo cerebrale, come di sovrappeso.

20/10/2019

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800900083

Chiama