Mortalità infantile in calo: i dati aggiornati (2009)

2 minuti di lettura

31/08/2009

Settembre 2009 - Diminuisce il tasso di mortalità infantile in 67 paesi del mondo, secondo gli ultimi dati resi noti dall'UNICEF. 1° settembre 2009 - Ottimi risultati in Paesi come Nepal, Bangladesh, Eritrea, Laos, Mongolia, Bolivia e Malawi, dove la mortalità infantile è diminuita del  4,5% dal 2008.

In Niger, Mozambico ed Etiopia, il numero dei decessi sotto i cinque anni di età è calato del 10%.
 
Male il Sudafrica, dove il tasso di mortalità infantile è addirittura aumentato rispetto al 1990. Questo risultato negativo mostra lo stretto legame esistente tra salute materna e infantile: il Sudafrica infatti ha il più alto numero di donne sieropositive al mondo.
 
Nonostante siano stati compiuti molti progressi in vari paesi, resta ancota molto da fare per poter raggiungere l'Obiettivo di Sviluppo del Millennio n. 4

Di fatto, come ha sottolineato il direttore esecutivo dell'UNICEF Ann Veneman, «Un numero sproporzionato di morti avviene in un piccolo gruppo di paesi molto popolati: il 40% delle morti sotto i cinque anni nel mondo si verifica in appena tre paesi: India, Nigeria e Repubblica Democratica del Congo». 
 
È in Africa e in Asia che avviene il 93% delle morti sotto i cinque anni che si verificano ogni anno nel mondo.
 
Miglioramenti effettivi possono essere ottenuti solo promuovendo programmi sanitari integrati e monitorati, su base comunitaria, mirati ad affrontare le principali cause di morte: polmonite, diarrea, affezioni neonatali, malaria, HIV e malnutrizione.

31/08/2009

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama