Muneeb e la sua nuova vita

2 minuti di lettura

09/12/2022

Muneeb arriva in Italia, dal Pakistan, nel 2021. Come gli altri uomini della sua famiglia – suo padre, emigrato in Arabia Saudita e lo zio emigrato tanti anni fa in Italia - anche lui si allontana da casa per provare ad aiutare la famiglia

Il suo percorso ricomincia in una comunità vicino Roma, in compagnia di tanti ragazzi di diversa nazionalità… e un gatto. Un gatto con cui Muneeb, al suo arrivo, non ha un buon rapporto “non mi piaceva, era dispettoso - dice - preferivo starne lontano”. 

La vita di Muneeb a Roma prosegue tra scuola, sport, gite con gli amici, “a volte ci piace andare a pranzare in un ristorante pakistano scoperto non lontano dal centro, che mi ricorda i sapori di casa”. Un altro elemento della quotidianità di Muneeb resta il gatto, ormai presenza costante in casa e anche in stanza. “Ci studiamo, ci osserviamo, con le dovute distanze” sorride.

Il sogno di diventare pizzaiolo e poter comprare una grande casa, in Pakistan, per tutta la famiglia

Muneeb è uno dei 16 adolescenti e giovani che hanno partecipato al workshop fotografico organizzato dall’UNICEF in collaborazione con il fotografo Giacomo Pirozzi. Attraverso gli scatti, diventati parte della mostra “Vite in Movimento” ha descritto il suo passato in Pakistan, un presente da cui si fa sorprendere e un futuro di opportunità. 

Sono proprio le scene di vita quotidiana che il ragazzo racconta nei suoi scatti: dalla vita in comunità ai pranzi, alla sua grande passione: la cucina. “Sogno di diventare pizzaiolo – dice – e magari raggiungere almeno mio zio, che sta poco lontano da qui. Poi – prosegue – ho anche un altro sogno: riuscire a mettere da parte dei risparmi e comprare una grande villa nel mio Paese per tutta la mia famiglia, dove i miei familiari possono vivere bene”.

Ma tra le foto di Muneeb ce n’è anche un’altra che salta all’occhio: il suo gatto. “Mi ha insegnato tante cose. Piano piano ho imparato a conoscerlo, adesso non mi fa più paura – dice – sto ancora imparando a conoscerlo, però adesso mi piace”.

09/12/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama