Muri costruiti con bottiglie di plastica e sabbia: una scuola green per i bambini del Ciad

2 minuti di lettura

23/06/2021

Khadidja studia attentamente una delle pareti che separano la sua classe dall'esterno: chi avrebbe mai detto che le bottiglie di plastica gettate tra i rifiuti si sarebbero trasformate in "mattoni"?


Siamo a Gaoui, nella periferia di Ndjamena, capitale del Ciad. Qui l'UNICEF ha proposto al Ministero dell'Istruzione Nazionale e della Promozione Civica (MENPC) un modello di aule costruite con bottiglie di plastica, non lavorate, ma piuttosto riempite di sabbia e malta. Bottiglie che costituiscono i mattoni con cui alzare le pareti della scuola. 

Per ogni bambino, istruzione

Il progetto mira a proporre un'offerta educativa di qualità e migliorare e tutelare l'ambiente riciclando i rifiuti, attraverso il coinvolgimento della comunità locale. 
Gli studenti, tra i 6 e gli 11 anni, dei villaggi circostanti beneficeranno della costruzione delle due classi costruite con le bottiglie di plastica... più spazio per imparare!

23/06/2021

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800900083

Chiama