Nasce il Club "Amici di Audrey": grandi donatori per l'UNICEF

3 minuti di lettura

18/11/2010

A venti anni dalla nomina di Audrey Hepburn ad Ambasciatrice Internazionale dell'UNICEF, è stato presentato a Roma il club di top donor italiano a lei intitolato: Amici di Audrey per l’UNICEF.

Il Club nasce dal desiderio dei figli di Audrey Hepburn, Sean Hepburn Ferrer e Luca Dotti, di proseguire l'impegno di Audrey in favore dei bambini più poveri del mondo.

 

«Se guardo a ciò che mia madre Audrey ha realizzato nella sua vita, ciò di cui sono più orgoglioso è la sua seconda carriera, l’impegno per i bambini. Con il Club a lei intitolato, continuo a sostenere il lavoro dell’UNICEF insieme alla mia famiglia» ha spiegato Sean Hepburn Ferrer.

Nell’avviare il Club, Sean e Luca hanno potuto contare sul  sostegno prezioso della giornalista di cinema e spettacolo Désirée Colapietro Petrini, nominata dall’UNICEF Italia Testimonial per Amici di Audrey, che si è impegnata con entusiasmo per coinvolgere alcuni tra gli amici più cari nell’iniziativa.

 

«Più volte negli ultimi anni mia figlia Ginevra mi ha chiesto di adottare un bambino. E se fossero cento, mille, diecimila? rispondevo. Ed e' sull’esempio e nel ricordo di una donna che non solo ha reso grande il cinema ma la speranza di molti bambini nel mondo che ho sposato questa iniziativa » ha dichiarato Désirée Colapietro Petrini


Il Club è stato presentato in occasione di una cena, offerta dallo chef Filippo La Mantia, nella splendida cornice del suo ristorante all’Hotel Majestic di via Veneto.

Alla serata hanno partecipato alcuni dei protagonisti della vita imprenditoriale, culturale e artistica italiana, desiderosi di contribuire ad un obiettivo straordinario ma possibile: sconfiggere la mortalità infantile.

 

Le foto della serata (Clicca sulla foto per leggere la didascalia)

Gli Amici di Audrey per i bambini del Ciad

Il primo obiettivo degli Amici di Audrey è raccogliere i fondi necessari per garantire il funzionamento di 30 centri dell'UNICEF specializzati nel trattamento della malnutrizione nella regione di Lac, in Ciad.

Ospite d'onore per questa occasione: la star della danza Roberto Bolle, che ha raccontato la sua recente missione in Repubblica Centroafricana come ambasciatore UNICEF.


Nei 5 anni che hanno preceduto la sua prematura scomparsa, Audrey Hepburn ha sostenuto con passione l'UNICEF, svolgendo diverse missioni sul campo e testimoniando al pubblico e ai potenti del mondo la tragedia di milioni di bambini.
 
Per parlare, come diceva lei stessa «a nome di quei bambini che non possono parlare per se stessi, bambini che non hanno niente altro che il loro coraggio, i loro sorrisi, la loro intelligenza e i loro sogni».
 
«Audrey Hepburn rappresenta per tutti noi il più alto esempio di impegno sociale e civile nei confronti dei più deboli» ricorda Vincenzo Spadafora, Presidente dell’UNICEF Italia. «Nel suo ricordo, e grazie allo straordinario impegno di Désirée Colapietro Petrini, avviamo un’iniziativa che salverà migliaia di vite».

 

Per informazioni

Giovanna Li Perni

g.liperni@unicef.it

06 47 80 9 339

18/11/2010

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800914249

Chiama