Niger: appello per la fine degli attacchi contro bambini e famiglie

2 minuti di lettura

24/03/2021

L’UNICEF è profondamente preoccupato e indignato per i terribili attacchi contro famiglie e bambini, perpetrati da gruppi armati non identificati nei villaggi di Intazayene, Bakorate e Wistane nel dipartimento di Tillia nella regione di Tahoua, lo scorso 21 marzo.

Siamo addolorati nel confermare che almeno 137 civili – compresi 22 bambini tra i 5 e i 17 anni – sono stati uccisi e diversi altri feriti o separati dalle loro famiglie. Esprimiamo profondo cordoglio per le vittime, per le famiglie e le comunità colpite da questi attacchi brutali. I civili stavano andando a raccogliere acqua quando sono avvenuti gli attacchi. Ed è ancora più impressionante se consideriamo che è successo alla vigilia della Giornata Mondiale dell’Acqua (22 marzo).

È il secondo attacco contro civili con morti nell’arco di una settimana. Il 15 marzo, gruppi armati non identificati hanno attaccato e ucciso almeno 58 civili – compresi 6 bambini – di ritorno dal mercato settimanale nel dipartimento di Banibangou, nella regione di Tillaberi, vicino al confine col Mali.

Uccidere e ferire bambini è una grave violazione dei diritti umani. L’UNICEF chiede fortemente a tutte le parti di proteggere i  bambini e tenerli al sicuro da pericoli. È difficile credere che i bambini nella regione debbano vivere con una costante paura di attacchi come questi. Questa non dovrebbe essere la loro realtà.

I continui conflitti, attacchi ripetuti e restrizioni all’accesso a causa dell’insicurezza e delle violenze ci stanno ostacolando nel raggiungere coloro che hanno più bisogno di aiuto, compresi 2 milioni di bambini che necessitano di assistenza umanitaria.

Gli attacchi contro bambini e famiglie devono finire una volta per tutte. Quando è troppo, è troppo. L’UNICEF rimane impegnato a supportare il Governo a intraprendere tutte le misure necessarie ad assicurare la sicurezza di bambini e famiglie e chiede alle parti di interrompere gli attacchi contro i bambini in Niger.

Dichiarazione del Direttore generale UNICEF Per l’Africa Centrale e Occidentale, Marie-Pierre Poirier

24/03/2021

News ed Aggiornamenti

Un vaccino anti COVID-19 per tutti con la Rete del Dono

Scopri di più