Nuove stragi di bambini in Siria, protesta dell'UNICEF

2 minuti di lettura

05/05/2013

Dichiarazione di Maria Calivis, direttore UNICEF per Medio Oriente e Nord Africa.

«L’UNICEF è atterrito e indignato dalle ultime notizie di stragi a Al Bayada e a Baniyas. Il 2 e il 3 maggio scorsi, decine di persone, tra cui donne e bambini, sono stati uccisi nelle due città. 

Queste ultime uccisioni sono un altro monito che civili innocenti, specialmente bambini, continuano a pagare il prezzo più alto della carneficina in Siria.

Questa violenza brutale sta causando una sofferenza umana intollerabile e perdite di vite. 

Oltre 5 milioni e mezzo di persone hanno già lasciato le proprie case, compresi 1.4 milioni di rifugiati che vivono nel paesi vicini in condizioni difficili. 

Tutte le parti devono rispettare i loro obblighi giuridici internazionali e rispettare l’inviolabilità della vita dei bambini.» 

Come puoi aiutare i bambini nella Siria 

 Anche tu puoi contribuire a salvare la vita dei bambini con una donazione online oppure con uno degli altri modi per donare:

bollettino di c/c postale numero 745.000, intestato a UNICEF Italia, specificando la causale “Emergenza Siria”  
carta di credito online sul nostro sito oppure telefonando al Numero Verde UNICEF 800 745 000
bonifico bancario sul conto corrente intestato a UNICEF Italia su Banca Popolare Etica: IBAN IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051, specificando la causale “Emergenza Siria"
- donazione presso il Comitato UNICEF della tua città (trova qui quello più vicino a te)

05/05/2013

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama