Otto bambini palestinesi uccisi a nord di Gaza durante la notte

2 minuti di lettura

16/05/2021

Secondo le notizie raccolte, otto bambini palestinesi sono stati uccisi a nord di Gaza durante la notte, portando ad almeno 40 il numero di bambini uccisi dal 10 maggio. L'età di questi bambini varia da sei mesi a 17 anni.

Più della metà di loro aveva meno di 10 anni. Più di 1.000 persone a Gaza risultano ferite, alcune gravemente, compreso un alto numero di bambini. In Israele, due bambini, tra cui uno di sei anni, sono stati uccisi dall'inizio dell'escalation.

Nell'ultima settimana, in Cisgiordania, compresa Gerusalemme Est, un ragazzo di 16 anni è stato ucciso e almeno 54 bambini palestinesi sono stati feriti, altri 26 minorenni stati arrestati. La maggior parte è stata poi rilasciata.

A Gaza, 35 scuole sono state danneggiate, mentre almeno 29 scuole ospitano temporaneamente famiglie sfollate che sono fuggite dalle loro case a causa delle pesanti violenze. Fino a 10.000 persone sono state sfollate, la maggior parte sono bambini. L'UNICEF ha ricevuto notizie che tre scuole sono state danneggiate in Israele.

Il livello di violenza è altissimo. I bambini stanno sopportando il peso di questa escalation. Tutte le parti devono fare un passo indietro e porre fine alla violenza. Tutte le parti hanno l'obbligo di proteggere i civili - specialmente i bambini - e facilitare l'accesso umanitario. Le cause scatenanti di questa violenza non saranno risolte con ulteriore violenza”.

Dichiarazione di Ted Chaiban, Direttore regionale dell'UNICEF per il Medio Oriente e il Nord Africa

E' possibile donare per l'Emergenza Gaza, cliccando qui.

16/05/2021

News ed Aggiornamenti

Un vaccino anti COVID-19 per tutti con la Rete del Dono

Scopri di più