Pakistan: un terzo del paese sott’acqua. Consegnate 32 tonnellate di aiuti salvavita per i bambini

3 minuti di lettura

05/09/2022

L'UNICEF ha consegnato 32 tonnellate di forniture mediche salvavita e altri aiuti di emergenza per aiutare i bambini e le donne colpiti dalle devastanti inondazioni in Pakistan.

La spedizione è arrivata a Karachi partendo dalla Supply Division dell'UNICEF a Copenaghen. La spedizione comprende medicinali, forniture mediche, compresse per la purificazione dell'acqua, kit per il parto sicuro e integratori alimentari terapeutici.

L'UNICEF ha consegnato le forniture al governo del Pakistan, rappresentato dal Ministero della Salute e del Welfare della provincia del Sindh. Gli aiuti saranno immediatamente inviati ai bambini e alle famiglie che ne hanno maggiormente bisogno in alcuni dei 72 distretti più colpiti.

"Le inondazioni hanno lasciato bambini e famiglie all'aperto, senza accesso ai beni di prima necessità", ha dichiarato Abdullah Fadil, Rappresentante dell'UNICEF in Pakistan. "Questa spedizione è fondamentale, ma è solo una goccia nel mare di ciò che è necessario. Il rischio di un'epidemia di malattie trasmesse dall'acqua, come il colera, la diarrea, la dengue e la malaria, continua ad aumentare ogni giorno, poiché la gente è costretta a bere acqua contaminata e a praticare la defecazione a cielo aperto. Aumentano anche i pericoli di zanzare, morsi di serpente, malattie della pelle e respiratorie. Abbiamo bisogno di un sostegno urgente per aiutare i bambini che lottano per la sopravvivenza".

Martedì è previsto l'arrivo di un secondo carico di 34 tonnellate di forniture umanitarie, con medicinali per il trattamento delle infezioni parassitarie, kit di rianimazione e sterilizzazione, micronutrienti per le donne in gravidanza, materiale didattico e kit ricreativi per aiutare i bambini a superare i traumi.

Un terzo del paese sott'acqua

Le forti piogge monsoniche hanno lasciato un terzo del Paese sott'acqua, colpendo più di 33 milioni di persone. La metà di queste persone sono bambini, di cui almeno 3,4 milioni hanno bisogno di un sostegno immediato e salvavita.
Le operazioni di soccorso e salvataggio sono ancora estremamente difficili da portare a termine: molte strade sono ancora interrotte dall'acqua delle inondazioni. Almeno 5.000 chilometri di strade e circa 160 ponti sono stati distrutti o danneggiati.

Utilizzando forniture di emergenza preposizionate, l'UNICEF ha consegnato servizi e aiuti di emergenza immediata per un valore di oltre 2 milioni di dollari nell'ultima settimana. Si tratta di acqua potabile, compresse per la depurazione dell'acqua, kit per l'igiene, medicinali, vaccini, zanzariere, integratori alimentari terapeutici per bambini, donne in gravidanza e in allattamento.

Nell'ambito del Flash Appeal delle Nazioni Unite di 160 milioni di dollari per sostenere la risposta nazionale alle inondazioni, l'UNICEF chiede 37 milioni di dollari per raggiungere i bambini e le famiglie che necessitano di aiuti salvavita.

05/09/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama