Parte della stessa squadra: al via la campagna "We are #OnTheSameSide"

3 minuti di lettura

13/01/2022

"Sogno di diventare un calciatore": è una frase che abbiamo sentito decine e decine di volte da bambini e adolescenti amanti del calcio. Magari anche noi qualche volta ci abbiamo fantasticato su.

Il calcio è lo sport piú popolare del mondo. È anche lo sport preferito di molti bambini: si allenano appena possibile, indossano la maglia della loro squadra del cuore e magari tifano le stesse squadre dei ragazzi nati in Italia pur non essendo italiani. I bambini sognano in grande, a prescindere dal loro background culturale e dal luogo di nascita.

L'UNICEF lancia oggi la campagna #OnTheSameSide con l'obiettivo di parlare di pregiudizi e discriminazioni di cui sono vittime i ragazzi migranti e rifugiati proprio attraverso il gioco del calcio.

Migliaia di minori in Libia hanno bisogno di aiuti umanitari: molti di loro sono migrati da altri paesi Africani, spesso giovanissimi, senza genitori o fratelli che potessero prendersene cura. Questi ragazzi hanno lo stesso desiderio dei loro coetanei: un posto sicuro dove poter realizzare i propri sogni. Arrivati in Europa però, spesso i loro sogni non contano perché sono considerati solo per il loro status di migranti, visti e trattati come "diversi".

Con questa campagna, promossa dall'UNICEF internazionale con il supporto dell'Unione Europea, si intende veicolare un messaggio molto chiaro: dobbiamo trattare tutti con dignità e rispetto, come se giocassimo nella stessa squadra. 

Partner della campagna sono AS Roma, Bologna FC e AIAC Onlus (Associazione Italiana Allenatori Calcio onlus), che hanno messo a disposizione i propri spazi e atleti per la realizzazione della comunicazione. Volto dell'iniziativa il calciatore professionista Ebrima Darboe, che ci ha messo cuore e faccia.

Per conoscere le aspettative dei ragazzi e delle ragazze che vivono in Italia è stato realizzato un esperimento sociale che ha visto confrontarsi sul campo i ragazzi della scuola calcio del Bologna FC sfidarsi con i giovani rifugiati bolognesi. 

La storia di Ebrima Darboe

Oggi un calciatore professionista con l'AS Roma, Ebrima Darboe ci racconta, con questo video toccante, il viaggio che lo ha portato da giovanissimo rifugiato fino alla realizzazione del suo sogno. 

13/01/2022

News ed Aggiornamenti

Salva i bambini con 9 euro al mese: 800 90 00 83

Chiama