Patrizia - racconto di Daniele Bossari

3 minuti di lettura

16/11/2009

Storie di Pigotta
 
Daniele Bossari
Daniele Bossari - ©www.danielebossari.it

"Hey, volevo dirti grazie! Mi presento: mi chiamo Patrizia... Sono felice che tu mi abbia scelta...Mi ricordo che era una notte serena quando ho aperto gli occhi per la prima volta vedendo la grande Luna sorridere splendente.
 
Ho alzato le manine e mi sono stiracchiata. Mi sembrava di essermi risvegliata dopo un lungo sogno in cui appartenevo ad un mondo di figure colorate. Poi mi sono girata e ho visto attorno a me migliaia di Pigotte...Appena nate, stavamo tutte aspettando di essere adottate!"
 
Questo è quello che mi ha detto Patrizia quando l'ho scelta per te. Sono andato di persona nel regno delle Pigotte attraversando Nuvole di Draghi e mi sono ritrovato in un regno fatato. La Luna piena illuminava migliaia di testine di pezza. Non appena mi hanno visto si sono girate tutte contemporaneamente verso di me.
 
Non avevo idea di quante fossero. Ovunque vedevo Pigotte. Tra tutti quegli occhietti che mi fissavano ho scorto subito quelli di Patrizia... è stata la prima a parlare. Mi ha spiegato che ogni volta che una di loro apre gli occhietti significa che un bimbo nel mondo reale ha bisogno d'aiuto.
 
Le Pigotte nascono per aiutare i bimbi in difficoltà attraverso l'amore! E' per questo che bisogna adottarle! Ognuna di loro ha il potere di salvare una piccola vita, ma per farlo devono essere animate dall'amore degli esseri umani.
 
Era una storia commovente.

 
 
La pigotta "Patrizia"
La pigotta "Patrizia" - ©Marcello Arfini

Non sapevo dei loro super-poteri e non immaginavo fossero così tante.
 
Siamo rimasti sospesi in lunghissimi secondi di silenzio, poi finalmente mi sono deciso e ho cominciato a raccogliere quante più Pigotte possibile, cominciando proprio da Patrizia.
 
Ero letteralmente sommerso ma non potevo portarne di più senza nemmeno uno zaino. Mentre volavo verso le Nuvole di Drago oltre la Luna, ripensavoa quando sarei riuscito a tornare a prenderne altre...
 
La Pigotta che ti ho portato da quel regno incantato è davvero speciale. Mi permetto di darti qualche consiglio perché l'ho conosciuta durante il lungo viaggio di ritorno e ho capito molte cose di lei.
 
Ha un carattere forte e ama ridere in compagnia dei suoi amici. Ma è anche molto sensibile. È la classica persona a cui ci si rivolge per avere un valido consiglio di vita. Se ti senti di confidarle qualche segreto fallo pure, perché di lei ti puoi fidare.
 
Ama la musica e soprattutto ballare sui prati. Quando ascolta la radio vuole alzare il volume. Le piace starsene al calduccio sotto le coperte la domenica mattina, quindi vedrai che la dovrai svegliare con una bella colazione. È golosa di miele, yogurt e biscotti alla cannella!
 
Se hai occasione di portarla con te sulla neve la farai felice! Pensa che l'ha vista solo in televisione e sulle cartoline di Natale!

Bene, mi sembra di averti detto tutto. Ti ringrazio per aver accettato un incarico così importante.
 
Accendi il tuo amore per Patrizia e saprai di aver acceso una speranza nel cuore di un altro bimbo lontano, che insieme a migliaia di altri bambini aspetta di essere soccorso. La storia delle Pigotte è anche la storia di questi bimbi.
 
Non dimenticarlo. Con affetto...Daniele Bossari!

Documenti disponibili

Scarica la storia di Daniele Bossari con le immagini pdf / 329 kb

Download

16/11/2009

News ed Aggiornamenti

Chiama Ora il 800 91 42 49 e dona 9 euro al mese!

Chiama